Doppietta di Cacia, poi il Grosseto rimonta con Sforzini: 2-2

Doppietta di Cacia, poi il Grosseto rimonta con Sforzini: 2-2

GROSSETO     2

PADOVA          2

 

PADOVA: Perin, Donati, Legati, Trevisan, Renzetti, Bovo, Italiano, Cuffa, Bentivoglio, Cacia, Ruopolo (32’st Succi)

A disp. Pelizzoli, Franco, Portin, Lazarevic, Drame, Jidayi.

All.: Dal Canto

 

GROSSETO: Narciso, Petras, Olivi, Antei, Giallombardo, Sciacca, Crimi, Asante (1’st Ronaldo), Caridi (18’st Mancino), Alfageme, Sforzini. 

A disp.:. Viotti, Curiale, Esposito, Calderoni, Misuraca.

All.: Ugolotti

 

ARBITRO: Nasca di Bari

Reti: 4′ pt Cacia, 36’pt Cacia, 8’st Sforzini, 9′ St. Sforzini

Ammoniti: Antei, Petras, Donati, Sciacca

 

Avvio blando per le due formazioni ma al 4′ il Padova sblocca il risultato: sponda di Ruopolo per Cacia che dal limite la mette alla destra di Narciso! Il Padova cerca l’affondo e spinge sull’acceleratore per mettere in difficoltà i maremmani, portandosi più volte vicino al raddoppio con il tandem Ruopolo-Cacia. Tandem che dà i suoi frutti al 36′ quando la rovesciata di Ruopolo è precisa per la testa di Cacia che insacca in rete il gol del 2-0. Nel finale del primo tempo il Grosseto prova a farsi vedere ma il Padova controlla bene la partita.  

Il secondo tempo inizia con l’ingresso in campo tra le fila maremmane dell’ex biancoscudato Ronaldo. Il Grosseto prova a reagire e al 9′ accorcia le distanze con Sforzini che in tuffo buca la rete. Un giro di lancetta e il bomber biancorosso raddoppia. 2-2, tutto da rifare per il Padova. Al 13′ azione interminabile dei biancoscudati che si portano in avanti con Renzetti, ma l’occasione sfuma. Insiste il Padova con Bentivoglio, palla che giunge a Cuffa ma il suo tiro viene bloccato da Narciso. Al 20′ incredibile azione del Padova che cicca l’occasione del vantaggio: punizione di Italiano, Cacia e Ruopolo a due passi dalla porta vengono anticipati da Narciso che in allungo evita il gol. Al 29′ un fallo su Ronaldo costa a Donati l’ammonizione che gli vale la squalifica: salterà la gara di martedì contro il Sassuolo. Al 32′ primo cambio per il Padova: fuori Ruopolo, dentro Succi. A 39′ ghiotta chance per i biancoscudati con Cacia che si invola tutto solo verso la porta ma il guardalinee, con un po’ di ritardo, alza la bandierina per segnalare la posizione di offside. Sussultorio finale di tempo con il Padova all’arrembaggio: al 48′ traversa di Italiano da 40 metri, al 49′ colpo di testa di Trevisan che termina a lato di un soffio. Dopo pochi secondi Nasca decreta la fine delle ostilità. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy