Italiano in conferenza stampa: “Siamo delusi e amareggiati”

Italiano in conferenza stampa: “Siamo delusi e amareggiati”

Vincenzo Italiano in conferenza stampa:

14.55: Un giornalista chiede conto a Italiano delle dichiarazioni rilasciate al nostro portale (non autorizzate a quanto pare dalla società): “Sì confermo tutto quello che ho detto, non era una lettera ma una telefonata e il testo della telefonata era da me autorizzato ad essere pubblicato” ha risposto Italiano. Ecco le sue parole: http://www.padovasport.tv/?action=read&idnotizia=5050

14.50: “La serie A era anche un obiettivo personale”.

14.45: “Quest’anno eravamo favoriti da tutti, sia per il finale di stagione strepitoso dell’anno scorso sia per la campagna acquisti. Forse è stato più difficile reggere la pressione”. Troppi giocatori di qualità hanno creati problemi: “Non direi proprio, se si viole vincere bisogna avere tante scelte”. Sul futuro: “Ad oggi non ho avuto offerte, sono in scadenza, mi piacerebbe rimanere qui… Vediamo, quando la societá ci chiamerà a me e ai giocatori in scadenza”. Sul deferimento: “Sono stato male, ogni volta che vedo il mio nome accostato a queste cose. È una situazione di cui siete tutti al corrente. Avevo solo fatto una telefonata a un mio ex compagno prima di una partita, tutto qui. Spero finisca bene”

14.37: “Siamo delusi, consapevoli di non aver raggiunto un obiettivo che potevamo far nostro visto la qualità della rosa. Amareggiati, delusi… Sicuramente potevamo fare meglio. Non tutte le ciambelle riescono con il buco. Giusto che siano entrate altre squadre, che comunque credo che non abbiano niente più di noi. Avevamo preparato bene la partita di Nocera, pensavamo di fare una partita diversa e invece già nel primo tempo era chiusa a loro favore. Quando abbiamo fatto un punto in cinque partite è stato il momento in cui siamo usciti dai play-off, non tanto domenica a Nocera. Che farò io adesso? In questo momento sono in scadenza di contratto, sono stato deferito e non ho raggiunto gli obiettivi stagionali. È un momento duro per me, aspetto il corso degli eventi. Cestaro vuole ridimensionare i costi? Non so, non conosco i conti del Paodva. Ogni anno però ha sempre ricominciato con entusiasmo. Capisco comunque molto bene la sua delusione, lui e il suo staff decideranno il futuro del Padova una volta finito il campionato”. Sulla stagione a livello personale: “Non sono contentissimo, anche se sapevo che avrei dovuto lottare per conquistarmi il posto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy