La fascia da capitano porta fortuna a Bovo! Il Padova si aggiudica il derby

La fascia da capitano porta fortuna a Bovo! Il Padova si aggiudica il derby

Commenta per primo!

PADOVA         2

CITTADELLA  1

PADOVA: Agliardi; Crespo, Cesar, Legati, Renzetti; Bovo, Vicente (37’pt Italiano), Cuffa (1’st Jidayi); Di Gennaro (30’st Rabito); Succi, Vantaggiato

A disp.: Cano, Trevisan, Italiano, Filippini, Di Nardo

All.: Alessandro Calori

CITTADELLA: Villanova; Semenzato, Gorini (23’st Nocentini), Scardina, Teoldi; Carteri (38’st Volpe), Dalla Bona, Musso, De Gasperi (29’st Bellazzini); Piovaccari, Nassi

A disp.: Pierobon, Manucci, Job, Gabbiadini

All.: Claudio Foscarini

Arbitro: Maurizio Ciampi di Roma (Cini-Bernardoni). Quarto uomo Merchiori

Ammoniti: Legati, Musso, Vicente

Reti: 25′ Piovaccari, 46′ pt Succi, 43’st Bovo

Le due squadre sembrano sentire la tensione da derby e tentano entrambe dal primo minuto l’affondo. Ci va più vicino il Padova, fermato però dal fuorigioco, e spesso e volentieri anche da evitabilissimi falli granata. La squadra di Foscarini appare piuttosto nervosa e sembra sentire più dei cugini la pressione della gara, considerato l’ultimo posto in classifica. Ma clamorosamente al 25′ Piovaccari, complice Cesar che ostacola Agliardi, trova la via della rete. Il Cittadella ha colpito nel suo momento peggiore, quando sembrava avviato verso una partita di sacrificio fisico e mentale. Il reparto difensivo del Padova ha dimostrato di essere difettoso in quest’occasione, commettendo un errore imperdonabile. Al 34′ altro brivido all’Euganeo: trema la porta di Agliardi, e non in senso lato. La bomba di Nassi infatti si infrange sulla traversa facendo vibrare il legno. Il Padova tenta di riportare in parità il risultato, ma perde Vicente che per un fallo viene ammonito ma rimedia anche un infortunio. Al suo posto entra in campo Vincenzo Italiano. Un minuto di recupero, e il Padova lo sfrutta a dovere: il solito Succi la butta dentro e trova il pari.

Il Cittadella iniziava a credere nel riscatto e il gol biancoscudato ha limitato le rosee aspettative. Nella ripresa i granata comunque tornano in campo combattivi, ma il Padova, qualitativamente superiore, torna a farsi sentire con Succi…e con tutto lo stadio. Pazzesca carambola in area granata al 24′: batti e ribatti tra i biancoscudati, poi la segnalazione di fuorigioco. Il Padova insiste e manca con Jidayi al 34′ una ghiotta occasione. C’è da dire che nel corso di tutta la partita la terna arbitrale non è stata molto equilibrata, troppi pochi falli fischiati ai nervosi granata, qualcuno di troppo dato ai biancoscudati. Così come inesatte sono state in più di un caso le segnalazioni di offside. Al 43′ il meritato vantaggio del Padova: un gran gol di Bovo ragala ai biancoscudati tre punti che li lanciano verso le zone alte della classifica. Lo scorso anno la fascia di capitano non portò fortuna a Bovo, quest’anno invece la gioia più grande: segnare un gol da capitano nel derby. Un gol tutto per il suo papà, che gli aveva scritto un sms speciale prima della partita.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy