La ricetta di Ruopolo: “Dobbiamo essere cattivi come contro il Livorno”

La ricetta di Ruopolo: “Dobbiamo essere cattivi come contro il Livorno”

Commenta per primo!

Francesco Ruopolo oggi pomeriggio a Bresseo ha incontrato la stampa. Si è parlato dapprima del dualismo con Daniele Cacia: “Abbiamo anche giocato insieme qualche volta – ha spiegato l’attaccante – non ci sono problemi comunque se il mister preferisce l’uno all’altro. Bisogna remare tutti nella stessa direzione. Nel tridente, quando giochiamo insieme, lui è quello più sacrificato ma il suo spirito di sacrificio fa capire come tutti lottino per il bene della squadra. Tutte le punte possono giocare insieme, basta volerlo”. Contro il Livorno Ruopolo ha ben figurato: “Sono contento della mia ultima prestazione, ma credo di non aver fatto male neanche in quelle passate… Il gol ovviamente manca, se facciamo questo mestiere bisogna segnarli, ma ho sempre segnato in B e lo farò nel corso del campionato. Il battibecco con i giocatori del Livorno? Io ero tranquillissimo, lo facevo per far perdere loro tempo”. Sabato arriva la Juve Stabia: “Dobbiamo essere cattivi – ha detto Ruopolo – proprio come martedì, sennò la vittoria col Livorno non è servita a niente. Loro si chiuderanno cercando di colpire in contropiede, come da abitudine qua in serie B”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy