Le prime parole in biancoscudato dei nuovi acquisti

Le prime parole in biancoscudato dei nuovi acquisti

Oggi presso l’Hotel La Residence di Abano Terme sono stati finalmente presentati i nuovi acquisti. Mancava solo Ruopolo, annunciato da Foschi proprio in conferenza stampa. Qui di seguito le prime dichiarazioni da biancoscudati di Marcolini, Perin, Lazarevic, Donati, Osuji, Cutolo, Jelenic, Franco, raccolte dalla nostra redazione. Pelizzoli parlerà alla stampa domani.

MARCOLINI: “Nonostante i miei 36 anni (l’età di Dal Canto, ndr) fisicamente mi sento ancora integro. Il Padova ha grandi ambizioni. CI sono tante squadre di blasone quest’anno in B ma noi puntiamo ad un campionato di vertice. Sono felice di ritrovare il mio amico Italiano.”

PERIN: “Davanti a me ho due grandi portieri. Dare il 200% non basterà, mi dovrò mangiare la porta! C’è già grande lealtà tra noi 3 e sarà così sempre. Se prenderò il numero 92? No, è troppo banale e poi per i padovani il 92 è e sarà sempre del mio amico Stephan. L’alternativa sarebbe stato l’88, il primo numero di Buffon trai professionisti. Ma quello è di Cuffa e non oserei nemmeno chiederglielo! Credo sceglierò il 73, il numero di Scarpi, mio maestro.

LAZAREVIC: “La prima impressione è quella di un bel gruppo. Ho parlato con capitan Italiano che mi ha introdotto in gruppo. L’obeittivo? Quello di tutti, società e squadra: serie A. Ho scelto Padova perchè il Genoa stesso me l’ha consigliato.”

DONATI: “Ho subito accettato con entusiasmo di venire a Padova perchè qui posso avere maggior continuità. Ho tanta voglia di far bene. A Lecce ho accumulato un po’ di esperienza e mi sarà utile. Il polso? L’ho rotto in Under21, ma la frattura si è già saldata. Tengo il tutore per precauzione ma mi allenerò comuqnue, evitando solo le partitelle per ora.”

OSUJI: “Sono felice di essere qui. Faremo una grande stagione, è tutto scritto. Basta andarselo a prendere! Ho parlato con Pesoli (suo compagno di squadra a Varese, ndr) e vorrebbe venire a Padova e io spero tanto che sarà così perchè è un grande uomo oltre che un ottimo giocatore”

CUTOLO: “Sono felicissimo di essere qui. Non posso che dire grazie al mister e alla Società. Non ho mai avuto dubbi o perplessità sulla destinazione, Padova è sempre stata la mia prima scelta. Il derby più sentito è contro il Vicenza? Allora cercherò di ripetere la prodezza di Vicenza che ho fatto col Crotone, così da entrare subito in clima derby. Verona? Dispiace di aver lasciato un brutto ricordo, ma la retrocessione non era dipesa da un singolo episodio, ma un campionato sfortunato in sé”

JELENIC: “Speriamo che questa stagione vada benissimo!”

FRANCO: “Padova è una piazza importante. Sono certo che questo gruppo farà grandi cose”

(Interviste raccolte da Pietro Gennaro, Marianna Pagliarin e Stefano Viafora)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy