Le statistiche confermano: Padova regina del campionato

Le statistiche confermano: Padova regina del campionato

Ormai i numeri cominciano a dare indicazioni precise: che si guardino le statistiche in casa, in trasferta o nel loro complesso, il Padova si è messo tutti alle spalle. La squadra di Parlato, con le ultime sei vittorie consecutive, oltre a balzare a dieci lunghezze di vantaggio sulla prima diretta inseguitrice, l’Altovicentino, è balzata in testa a tutte le speciali classifiche della stagione. Meno una: quella dei gol subìti. Numeri da capogiro. I Biancoscudati sono ormai una macchina quasi inarrestabile, capace di raccogliere quasi 2,5 punti a partita. Di gran lunga primi in campionato, rimangono quelli che hanno segnato di più, ben 56 volte, alla media spaventosa di 2,3 gol a partita: il secondo attacco, quello dell’Altovicentino, è distante anni-luce, dal momento che ha messo insieme “solo” 44 reti. E se in passato la difesa si era rivelata un po’ troppo “ballerina”, arrivando ad essere anche la quinta o sesta del girone, nelle ultime due gare ha corretto il tiro e mantenuto la porta inviolata, balzando al secondo posto di questa speciale graduatoria: con 24 reti incassate, ormai il Padova ha davanti a sè solo la Sacilese, ferma a 20. In tutte le altre classifiche, Cunico e compagni primeggiano in maniera assoluta: prima squadra per numero di punti fatti in casa (29 sui 33 a disposizione, unica compagine imbattuta tra le mura amiche), prima anche per numero di punti raccolti lontano dall’Euganeo (ben 30, contro i 24 messi insieme dagli uomini di Dalle Rive), la capolista è quella che ha sin qui raccolto più vittorie di tutti, meno pareggi e meno sconfitte. Una marcia spaventosa. Ripresa e festa. Il Padova non intende certo fermarsi qui. Oggi, alle 14.30, si ritroverà all’Appiani per cominciare la preparazione in vista della partita interna con l’Union Arzignanochiampo. Parlato recupererà Sentinelli, ma dovrà verificare le condizioni dei tanti assenti di domenica scorsa: escluso il recupero di Ferretti, si cercherà di rimettere in piedi Zubin e si valuteranno le condizioni di Lanzotti e Nichele. Intanto, questa sera alle 20, al ristorante “Al Bosco” di Cervarese andrà in scena la festa del club Amissi Biancoscudati, alla quale presenzieranno Ilari, Thomassen e Dionisi, accompagnati dal presidente Bergamin.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy