Milanetto, dal gol capolavoro contro la Samp al misterioso infortunio

Milanetto, dal gol capolavoro contro la Samp al misterioso infortunio

Omar Milanetto è stato arrestato oggi e attualmente si trova nel carcere di Cremona (l’accusa è di associazione a delinquere finalizzata alla truffa sportiva). L’ex capitano del Genoa era stato acquistato in estate (era il 26 luglio) un po’ a sorpresa visto che, dopo la rottura con la tifoseria rossoblu, Milanetto sembrava destinato al Lugano. Ecco il primo fatto anomalo: Foschi lo convince ad accettare Padova con due anni di contratto (!). Operazione che lascia un po’ perplessi vista l’età del calciatore (classe ’75). Milanetto parte titolare, e alla prima giornata segna un gol capolavoro contro la Samp. Nel girone d’andata viene impiegato con una certa continuità, Dal Canto lo preferisce al “rivale” Italiano. La situazione cambia dopo gennaio, Foschi porta a Padova Bacinovic (che però non passa le visite mediche) e dichiara ufficialmente che l’accoppiata Italiano-Milanetto non funziona e che il secondo sarà ceduto. Non sarà così, nonostante Foschi cerchi di piazzare il centrocampista al Lugano. Il presidente Cestaro il 3 febbraio rilascia queste dichiarazioni: “Mi hanno riferito sul fronte scommesse, dicono che in campo possa intercambiarsi con Italiano, ma in pratica non è proprio così. Io ho detto a Foschi di cederlo, Preziosi dice che il mercato svizzero è ancora aperto e quindi le probabilità che se ne vada è alta”. Su Milanetto intanto cala uno strano silenzio mediatico, non per volere della stampa, ma della società: nelle quotidiane conferenze stampa a Bresseo l’esperto regista parla una sola volta, ma soprattutto non presenzia mai a nessuna trasmissione sportiva (come tutti i suoi compagni, che a rotazione, sono stati ospiti nelle tv che si occupano del Calcio Padova). Milanetto evita il contatto con i tifosi, passa molto tempo alla locanda del Piccolo Colle Antico a Teolo, ogni tanto viene segnalato da Baessato insieme a qualche compagno (l’appartamento del giocatore è a pochi passi dal noto bar di Largo Europa) e all’amico Lele Pellizzaro. Parla poco. In questo finale di stagione esce di scena: da circa un mese e mezzo infatti è assente dai campi di gioco, ufficialmente, per un infortunio. Dal Canto nell’ultima conferenza stampa stagionale, dopo Padova-Ascoli, getta un’altra ombra: “Milanetto? Ci sono cose che voi non sapete, abbiamo fatto una valutazione che poi è cambiata nel corso del tempo per motivi che sappiamo noi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy