Modena, tensione alle stelle. Il presidente: “Ultras nello spogliatoio? Episodio molto grave”

Modena, tensione alle stelle. Il presidente: “Ultras nello spogliatoio? Episodio molto grave”

Commenta per primo!

Al termine della partita di sabato tra Modena e Gubbio terminata 1-1 è esplosa la rabbia dei tifosi emiliani. Un gruppetto di ultras ha fatto irruzione nell’area spogliatoi per un chiarimento con la squadra (scenetta già vista anche qui a Padova, qualche anno fa…), Bergodi ha perso le staffe e ha reagito. La stampa locale parla di “tensione alle stelle”, “caos totale”, non certo l’atmosfera migliore per preparare la sfida contro il Padova, sabato prossimo all’Euganeo. Così il presidente del Modena Maurizio Rinaldi: “La squadra non è ancora al massimo, mancano tanti titolari, col Gubbio dovevamo vincere, ma cresceremo sicuramente, la fiducia nel gruppo e nell’allenatore è assoluta. Oggi (ieri, ndr) darò una bella lavata di capo a Perna e Giampà: non si fanno entrare tifosi in quell’area dello stadio e chiederò inoltre delucidazioni alla sicurezza. I giocatori se devono chiarirsi coi tifosi lo fanno fuori e non dentro lo stadio. Bergodi è stato provocato ed ha reagito, ma ribadisco, condanno più la presenza dei tifosi a ridosso della zona stampa che la reazione del mister, che è stato provocato a fine gara, ed era evidentemente molto nervoso, perché non riesce a far dare alla squadra che vorrebbe in questo momento. Nessuno entrerà più in quell’area, questo è sicuro. E’ stata una cosa molto grave”. Il presidente condanna anche la reazione del proprio allenatore, Bergodi, ribadendo comunque la fiducia della società nell’operato del mister: “La nostra fiducia in Bergodi e nella squadra resta assolutamente immutata. Lui è il nostro allenatore e lo sarà ancora, qualunque cosa accada. Ora è importante ritrovare serenità e compattezza. Spero, anzi sono sicuro, che questo episodio non andrà a minare i rapporti tra Modena ed il mister, che ha dimostrato sempre competenza e grande attaccamento a squadra e città”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy