Padova, buone possibilità  di conferma per Bucolo e Ramadani

Padova, buone possibilità  di conferma per Bucolo e Ramadani

Archiviato il ritiro di Pieve di Cadore, per il Padova comincia la lunga marcia di avvicinamento verso la Coppa Italia di Lega Pro che scatterà il 14 agosto, e per il campionato che invece prenderà il via addirittura il 6 settembre. Oggi, dopo il giorno di riposo concesso ieri da mister Parlato dopo le due settimane di preparazione in altura, si riprende con la consueta routine: appuntamento alle 17 ai campi sportivi della Guizza per il primo allenamento in pianura della stagione. ma nonostante la sfida programmata per domani contro l’Udinese sia ufficialmente saltata, i biancoscudati avranno una settimana fitta di impegni: giovedì pomeriggio, anche in virtù dell’impossibilità di giocare domani sera al Friuli, i biancoscudati se la vedranno alla Guizza, alle 17, contro il Delta Porto Tolle (formazione di Serie D) degli ex Fabio Busetto e Alessandro Degrassi, mentre sabato alle 18 allo stadio di Casalserugo andrà in scena una seconda amichevole contro l’Abano. Lo scotto del test saltato con l’Udinese è ormai passato: «Per questioni di ordine pubblico non si poteva fare altrimenti», chiosa il direttore sportivo, Fabrizio De Poli. «E non possiamo che prenderne atto. Ci siamo lasciati con il ds Giaretta con la promessa che appena si troverà un momento adatto, più avanti, l’amichevole si farà».

Mercato, si decide. Oggi nella sede dell’Euganeo è previsto un summit tra i dirigenti e il direttore sportivo, a cui parteciperà forse anche mister Parlato, per fare il punto sul mercato. C’è innanzitutto da definire chi, dei tanti giocatori arrivati in prova nel corso del ritiro di Pieve di Cadore, sarà tesserato. Grandi chance sembra averle al momento il centrocampista, ex capitano del Messina, Rosario Bucolo che nelle amichevoli disputate ha impressionato tutti. Ma anche il giovane mediano Albin Ramadani (il cui agente croato è stato visto ieri pomeriggio in viale Rocco) e l’attaccante brasiliano Paulo Azzi dovrebbero verosimilmente far parte del prossimo Padova.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy