Padova-Lanciano, Serena: “Domani è l’ultima chiamata. Voglio vedere undici leoni che sbranano l’avversario”

Padova-Lanciano, Serena: “Domani è l’ultima chiamata. Voglio vedere undici leoni che sbranano l’avversario”

Le dichiarazioni di Michele Serena, alla vigilia di Padova-Lanciano.

Serena: “Domani voglio vedere undici leoni che sbranano il Lanciano. E’ l’ultima chiamata. Se la squadra ha recepito? Non so, risponderà il campo. Io per primo voglio vedere grande agonismo, aldilà di tutto, aldilà del valore dell’avversario e di certi personalismi. Il Lanciano sta facendo un campionato straordinario, significa che ha qualità tecniche e umane notevoli. Il modulo non conta, possiamo giocare anche in otto, ma voglio vedere grinta. Melchiorri? Si è allenato con infiltrazione. Non ha lavorato per cinque giorni, forse si poteva fare prima. Cuffa? Si è allenato anche ieri con noi, oggi si è allenato ma durante la settimana ha sempre lavorato. L’ambiente dopo il derby? Non conosco benissimo la piazza ancora, ma penso che i tifosi siano molto amareggiati e lo dimostreranno. Aldilà di questo ci dev’essere una reazione da parte nostra per rifarci da una gara allucinante. A volte dimenticare è troppo semplice, meglio rinfrescarsi la memoria buttando un occhio a quella partita… A Castellammare non siamo riusciti a sfruttare ciò che abbiamo prodotto, ma perlomeno nella ripresa abbiamo creato le occasioni. L’atteggiamento era quello giusto, ma dobbiamo essere più cinici. Non mi capacito di certi errori ma li accetto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy