Penocchio al Mattino: “Che piacevole sorpresa Serena. I padovani? gente diffidente”

Penocchio al Mattino: “Che piacevole sorpresa Serena. I padovani? gente diffidente”

Commenta per primo!

Diego Penocchio, intervistato da Il Mattino, ha parlato dei segnali positivi dopo l’insediamento di Serena in panchina parlando del nuovo mister come “piacevole sorpresa”, dopo i due cambi in panchina. Poi uno sguardo al passato, al recente mercato: “Non intendevamo procedere ad un’epurazione sic et simpliciter, ma porre dei correttivi sul piano tecnico e tattico ad una rosa che ci aveva in parte deluso. Sono arrivati elementi che hanno rinforzato l’organico, consentendo all’allenatore di disporre di più alternative. Gli errori ci possono stare, noi ne abbiamo commessi, nessuno è infallibile, ed è giusto fare autocritica. Ma concedeteci la buona fede, non abbiamo interesse, come ho letto e sentito da più parti, a retrocedere in Lega Pro. Per guadagnarci? Suvvia, è una sciocchezza…”.

Sulla “distanza” con il pubblico: “Le cose sono un po’ reciproche – spiega – C’è sempre tanta distanza tra acqua e ponte e viceversa, tra ponte e acqua. Io sono venuto da fuori, chi mi frequenta sa che non ho un profilo presuntuoso e superbo, ma sono sempre disponibile con tutti. Chiaro, giungendo da Brescia e non conoscendo Padova, con una società calcistica fortemente caratterizzata dalla vecchia dirigenza, o non sono stato capace di presentarmi nel modo giusto oppure non sono stato presentato nel modo più appropriato. Che poi Padova sia una città chiusa non lo dico solo io, un po’ di diffidenza la cova in tal senso”. Il presidente conferma infine la ripetizione della promozione “1 fisso”, anche contro l’Empoli sabato prossimo biglietti a un euro. 

L’intera intervista su Il Mattino di oggi

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy