Pillon si presenta: “In Lega Pro solo per il Padova. Ho già  un’idea del modulo”

Pillon si presenta: “In Lega Pro solo per il Padova. Ho già  un’idea del modulo”

Commenta per primo!

Ecco le parole dei protagonisti della conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore del Padova Giuseppe Pillon avvenuta oggi nella sala stampa dell’Euganeo.

12.30 Roberto Bonetto: necessario cambiare per non farsi risucchiare in un vortice negativo pericoloso. Lunedì abbiamo visto che il gruppo è unito e nessuno ha remato contro Parlato quindi buon lavoro all’allenatore che siamo sicuri darà una scossa all’ambiente.

12.20 Giuseppe Pillon: sarei sceso in Lega Pro solo per il Padova. Nella mia ultima esperienza me ne sono andato per mia scelta ed una incompatibilità con l’ambiente. Un giorno e mezzo di lavoro non basta per incidere ne a livello tattico ne fisico quindi andrò per gradi e punto da subito a lavorare sulle motivazioni assiemo al mio staff. Il mio contratto è di sei mesi e lavoriamo con la società per un’eventuale opzione per il prossimo anno. Mi piace molto Neto Pereira e cercherò di metterlo nelle condizioni di poter giocare più possibile vicino alla porta, oggi proverò alcune cose ma mi pare che contro il Mantova, gara a cui ero presente, con il 4-3-1-2 la squadra abbia fatto una bella partita.  Qui c’è tutto per far bene, l’ambiente è giusto, creare un’unità di intenti è fondamentale per lavorare al meglio. Certo non si può voler tutto e subito, per programmare un lavoro bisogna avere anche pazienza. La società ora ha voluto reagire, mi ha chiesto di portare la squadra fuori da questa situazione problematica per poter più avanti programmare il futuro con più tranquillità. Non ho fatto richieste per il mercato perché devo ancora vedere la squadra anche se abbiamo già qualche idea concordata con De Poli. Bisogna dare da subito serenità ed equilibrio all’ambiente e tutto verrà più facile. Non ho sentito Parlato e non so se lo sentirò perché in certi momenti non è bello ricevere certe telefonate.

12.15 Fabrizio De Poli: Pillon è una mia scelta e mi prendo tutte le responsabilità, con lui arriveranno Tafuro come preparatore atletico, il figlio di Pillon Jacopo che è laureato in scienze motorie e ci darà una mano sempre dal punto di vista della preparazione fisica. Resteranno nello staff Zancope’ come preparatore dei portieri e Lavezzini come secondo. Ho contattato otto allenatori e con cinque mi sono incontrato. Ieri ho comunicato alla proprietà la mia scelta dopo aver valutato tutte le opzioni e Pillon è il candidato che più era vicino alle nostre esigenze momentanee per quella che è la nostra situazione attuale.

12.10 Giuseppe Bergamin: passaggio importante, per superare un momento difficile abbiamo valutato con razionalità, si è presentata la necessità di cambiare la guida tecnica. Ringrazio per tutto quello che ha fatto Carmine Parlato, ma nel calcio alle volte arrivano momenti di difficoltà che bisogna affrontare. Qui con me c’è una persona importante perché è stato gia nell’ambiente in cui viviamo e conscio della responsabilità che si assume. Credo che dall’alto della sua esperienza abbia capito il nostro momento e possa darci una grande mano. Per quello che lo conosco so che sarà in grado di rivitalizzare anche qualche giocatore che non era più in grande condizione. A nome della società auguro in bocca al lupo a mister Pillon. 

12.00 Tutto pronto per la conferenza stampa, davanti ai giornalisti si presentano  il ds De Poli, l’ad Bonetto, il presidente Bergamin e il nuovo arrivato mister Giuseppe Pillon

11.45 Si attende l’arrivo nella sala stampa dell’Euganeo del nuovo allenatore del Padova Giuseppe Pillon. Già presente il presidente Bergamin.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy