Scommesse, Atalanta verso il baratro. Nuove accuse da Erodiani

Scommesse, Atalanta verso il baratro. Nuove accuse da Erodiani

Nuove accuse a Doni e all’Atalanta emergono dall’interrogatorio di mercoledì di Massimo Erodiani, che ancora una volta ha fatto chiaramente il nome del capitano dell’Atalanta: “Pirani afferma che Parlato, amico di Santoni, a sua volta amico fraterno di Doni, gli avrebbe fornito questa informazione, che lo stesso Parlato avrebbe confermato: che Santoni gli avrebbe prospettato che l’Atalanta era disposta, per vincere la partita con il Piacenza, anche per arrivare prima nel campionato, a tirare fuori dei soldi; che lo stesso Parlato sarebbe stato in accordo con Santoni a sua volta in contatto con Doni. Prendo atto che Giannone ha dichiarato che io gli avrei esplicitamente riferito che la partita Atalanta-Piacenza era stata “fatta” attraverso Doni e che erano stati pagati dall’Atalanta i giocatori del Piacenza, attraverso Doni, così come quest’ultimo aveva fatto in altre 50 occasioni”.

L’Atalanta rischia pesanti sanzioni anche se, prima di avere un quadro completo della situazione, bisognerà aspettare gli interrogatori di Doni ma soprattutto dell’uomo chiave, Santoni, il preparatore dei portieri del Ravenna. La situazione dei bergamaschi resta comunque quella più grave, c’è chi sostiene addirittura che l’Atalanta si stia preparando al peggio e che la società orobica abbia deciso di ingaggiare per l’area tecnica Pierpaolo Marino nella prospettiva di una pronta risalita (il dirigente avellinese fu l’artefice principale della doppia promozione del Napoli dalla C alla A). Sembra anche che i tifosi neroazzurri siano già pronti a mobilitarsi non appena il procuratore della FIGC Palazzi renderà noti i verdetti. Per ora si tratta solo di indiscrezioni, ma presto sarà tutto più chiaro: le prossime due settimane, sul fronte scommesse, si preannunciano bollenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy