Serata sulla giustizia sportiva alla Montecchia, Grassani: “Totale disponibilità  a restituire i trofei pignorati al Padova”

Serata sulla giustizia sportiva alla Montecchia, Grassani: “Totale disponibilità  a restituire i trofei pignorati al Padova”

Commenta per primo!

Serata dedicata alla Giustizia Sportiva questa sera alla Montecchia. Il Cenacolo ha invitato i massimi esperti di diritto sportivo tra cui l’avvocato Grassani. Presente anche il presidente del Padova Giuseppe Bergamin. Durante la serata sarà menzionato anche il libro “Padova e i suoi atleti”, di Stefano Viafora (direttore PadovaSport) e dei fotografi Stecca e Rossetto.

23.30: Grassani ancora ai nostri microfoni: “L’udienza sarà il 10 ottobre, il mio credito è di circa 80.000 euro. Il Tribunale ha chiesto i bilanci degli ultimi tre anni e la situazione debiti-crediti. Io spero si arrivi a un accordo prima, anche il 9 o il 10 mattina. Ho lavorato per il Padova di Cestaro, Penocchio neanche lo conosco. Formalmente i debiti sono passati a Penocchio, ma il mio lavoro è stato fatto per Cestaro, è lui che mi ha dato il mandato. Avevo ricevuto rassicurazioni in merito al fatto che, se Penocchio non avesse pagato, ci avrebbe pensato Cestaro ma così purtroppo non è stato. Pignoramento trofei? Prima sono stati fatti presso le banche, le quali hanno pagato una parte del debito verso di me, debito che però non è stato soddisfatto del tutto. Si è passati quindi a un altro bene aggredibile, ovvero la sede sociale, compresi trofei e materiale storico. Il decreto ingiuntivo è già stato fatto ovviamente, la società si è opposta sia al decreto che all’immediata esecutorietà, ma ha perduto entrambe le opposizioni. Se mi aspettavo il crac? Non ho più seguito il Padova dopo il caso Italiano, ma certo vedendo l’atteggiamento della società subentrata a Cestaro che ha avuto un atteggiamento dilatorio, ha disconosciuto il mio lavoro e non ha mai fatto una proposta di pagamento, ho capito che non c’era molto la volontà di pianificare il futuro… Quello di Penocchio è stato un atteggiamento totalmente sfuggente”.

22.45: In esclusiva per i nostri lettori, il discorso di un emozionato Giuseppe Bergamin davanti alla platea del Cenacolo. Clicca sulla nostra pagina facebook oppure in home page, sotto l’editoriale.

22.30: Mattia Grassani prende la parola: “Totale disponibilità a restituire i trofei pignorati, il mio studio è a disposizione del presidente Bergamin, che vedo stasera per la prima volta”. L’intero discorso video è disponibile in esclusiva per i nostri lettori sulla nostra pagina facebook.

22.10: Prendono la parola alcuni avvocati che hanno seguito casi particolarmente spinosi. Da Fabio Iudica che ha difeso l’Inter nella vicenda Vieri-Telecom e presunte intercettazioni, a Luigi Fumagalli, designato dal Barcellona per presentare la difesa di Suarez davanti al Tribunale di Losanna, dopo il famoso morso ai Mondiali, da Massimo Coccia (“Scrissi il parere con il quale venne dato lo scudetto all’Inter” si presenta così) componente TAS e nel 2006 vice commissario della FIGC oltre che avvocato di Pistorius, a Luigi Bernasconi, famoso avvocato svizzero che ha affrontato il tema del fair-play finanziario. Applausi per le loro interessanti testimonianze. 

21.35: Tanti “vip” presenti alla conviviale organizzata dal Cenacolo, dal presidente del Petrarca Rugby Enrico Toffano, al presidente della Pallavolo Padova Fabio Cremonese. Per la Biancoscudati Padova ci sono il presidente Bergamin con Alberto Noventa (Bonetto assente per motivi familiari). Nel corso della serata proveremo ad avvicinare anche l’avvocato Grassani, sulla questione legata al vecchio Padova. Queste invece le dichiarazioni di Bergamin rilasciate a PadovaSport sulla bella trasferta di ieri: “Abbiamo sofferto ma è stata una bella partita e devo dire che mi ha fatto piacere vedere festeggiare i loro giocatori per quei 2 gol, vista la particolare situazione emotiva che hanno vissuto. Se ho pensato di perdere? Quello no, avevi fiducia anche sul 2-1. Certo, prima o poi arriverà anche la sconfitta e dovremo essere preparati”. Sulla serata: “È la prima volta che vengo invitato al Cenacolo”, e intanto stringe mani e riceve incoraggiamenti e complimenti.

Aggiornamenti nelle prossime ore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy