Tocca a Milanetto affrontare i ricordi: “C’ero anche io nel grande Modena”

Tocca a Milanetto affrontare i ricordi: “C’ero anche io nel grande Modena”

Commenta per primo!

La settimana scorsa era toccato a Italiano aprire il cassetto dei ricordi e tornare con la mente a Verona. Ora è il momento dell’amarcord di Milanetto, che a Modena, prossimo avversario dei biancoscudati, ha lasciato un pezzo di cuore: “L’esperienza a Modena è stata bellissima – ha detto l’esperto centrocampista oggi pomeriggio a Bresseo – sono arrivato che ero un modesto giocatore di serie C e me ne sono andato che ero un calciatore di A. Un po’ come il Novara l’anno scorso che ha fatto il doppio salto. Se segno cosa faccio? Non mi pongo il problema, credo che il rispetto si manifesti in altri modi”. Il mister sembra aver fatto la sua scelta per la regia, sebbene ogni settimana si presenti puntuale il tormentone: Italiano o Milanetto? “Ci picchiamo ogni giorno in spogliatoio con Vicenzo… Scherzi a parte, siamo due giocatori esperti e sappiamo cosa vuole il Padova da noi”. Su Dal Canto: “Non ero mai stato allenato da un allenatore così giovane, è preparatissimo e farà molta strada”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy