Torna Vantaggiato e Re Davide ricomincia a segnare!

Torna Vantaggiato e Re Davide ricomincia a segnare!

Commenta per primo!

PADOVA         1

SASSUOLO    0

PADOVA: Cano, Crespo, Portin, Legati, Renzetti; Gallozzi, Jidayi, , Bovo; Di Gennaro (21’st Cuffa); Succi, Vantaggiato (19’st Filippini)

A disp.: Agliardi, Trevisan, Cesar, Italiano, Rabito.

All.: Calori

SASSUOLO: Bressan, Rea, Minelli, Bianco, Donazzan, Magnanelli (1’st Martinetti), Valeri (42’st Riccio), De Falco, Troiano (19’st Catellani), Noselli, Quadrini.

A disp.: Pomini, Piccioni, Consolini, Cinelli

All.: Gregucci

Arbitro: Calvarese di Teramo

Reti: 7′ pt Succi

Ammoniti: Legati, Portin, Bianco, Noselli

Poco prima dell’inizio della partita sono stati presi d’assalto in bacnhetti che vendevano i nuovi gadget biancoscudati: kit sciarpa+berretto, cuffiette per l’i-pod, chiavetta USB, portachiavi i più economici e dunque i più venduti. Meno considerate maglie e felpe, comunque gradite.

Freddo polare all’Euganeo questa sera, e scarsa affluenza di pubblico.

Al 6′ prima azione dei biancoscudati, con Di Gennaro che in gran rapidità si invola, ma si intende male con Succi. Un giro di lancetta e torna protagonista la coppia dei sogni Vantaggiato-Succi: il brindisino regala al Cigno la palla gol che porta il Padova in vantaggio! I biancoscudati tentano subito di raddoppiare, ma il Sassuolo prova a dar loro fastidio. Clima un po’ surreale questa sera all’Euganeo: la tribuna Fattori nei primi venti minuti ha cantato davvero. Qualche sporadico coro per incitare il Padova e tanti fischi contro i neroverdi. Poi gli ultras tornano “operativi” e carichi incitando a gran voce la squadra. Poche emozioni nel corso della prima frazione di gioco, ma Padova più compatto, attento e propositivo rispetto alle ultime partite. Il ritorno del Torello è sicuramente determinante. Intorno alla mezzora in tribuna ovest nasce qualche tensione tra i tifosi, destando l’attenzione di tutta la tribuna. Sembra si sia trattato di un battibecco tra tifosi (di una certa età!) padovani e del Sassuolo. Intanto in campo il Padova cerca con insistenza il secondo gol, memore delle gare passate in cui si è accontentato e ha poi perso. Un Di Gennaro scatenato e rapido come mai si era visto finora si rende protagonista di quasi tutte le azioni d’attacco dei padovani.

Nella ripresa il Padova ci riprova subito al 2′ con una punizione dai 30 metri di Di Gennaro, che però termina fuori. Tentativo simile, qualche minuto dopo, da parte di Vantaggiato, ma anche qui la palla non entra per pochissimo. Al 19′ Calori richiama in panchina Daniele Vantaggiato, al rientro dopo tre settimane: il Torello vieneapplaudito all’unisono da tutto lo stadio e ricambia l’affetto salutando il suo pubblico col sorriso. Il secondo tempo non regala maggiori sussulti del primo e scorre lento e…un pochino noioso. Al 37′ doppia occasione per i biancoscudati, prima con Succi, poi con Bovo, ma in entrambi i casi la palla si schianta sul fondo. Al 39′ ci prova anche Crespo in scivolata ma la sfera va oltre la traversa. Dopo tre minuti di recupero l’arbitro dichiara la fine delle ositlità. Il Padova torna alla vittoria dopo tre settimane!

Torna a sorridere il Padova, che saluta l’Euganeo per il 2010 con una risicata, ma meritata, vittoria sul Sassuolo.

Inutile dirlo, il ritorno di Vantaggiato è stato decisivo: sia per la vittoria, sia per Succi, in astinenza dal gol da tre partite (tutte e tre senza il Torello). La squadra di Calori è parsa più quadrata, meno distratta e forse meno bella di prima, ma assolutamente determinata a vincere. Con il 3D, i 3 punti sembrano davvero più facili da ottenere…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy