Trevisan stende il Bari 1-0. Padova ancora in vetta!

Trevisan stende il Bari 1-0. Padova ancora in vetta!

Commenta per primo!

PADOVA     1

BARI            0

PADOVA: Pelizzoli, Legati, Schiavi, Trevisan, Renzetti, Cuffa (28’st Osuji), Milanetto, Marcolini, Cacia (’19st Lazarevic), Ruopolo, Drame (33’st Cutolo)

A disp.: Perin, Donati, Portin, Italiano.

All.: Dal Canto

BARI: Lamanna, Crescenzi, Dos Santos, Borghese, Garofalo, Donati, De Falco, Kopunek (1’st Forestieri), Bogliacino (34’st Defendi), Marotta (20’st Caputo), De Paula

A disp: Koprivec, Gonzalez, Polenta, Ceppitelli.

All.: Torrente

Arbitro: Massa di Imperia

Reti: 17’pt Trevisan

Ammoniti: Marcolini, Donati, Garofalo, Cuffa, De Paula, Drame, De Falco, Crescenzi, Ruopolo, Dos Santos

10.153 spettatori questa sera all’Euganeo. Tanta afa e un clima surreale per via dello sciopero del tifo biancoscudato per la prima mezzora.

Primi dieci minuti di studio tra le due formazioni, nessuna azione degna di nota. Al 13′ prima occasione per il Padova con Ruopolo che tira al volo a due passi dalla porta sparando la palla altissima.

Al 17′ un rinvigortito Trevor Trevisan mette in rete il corner di Omar Milanetto. Ancora un gol su calcio piazzato (5° su 8 realizzati in queste prime giornate) per i biancoscudati! Poco dopo lo stesso Trevisan si avvicina alla panchina per cambiarsi la maglietta che aveva uno strappo. Al 27′ ci prova uno scatenato Renzetti galoppando fino in area ma trovando una deviazione al momento del tiro. Poco Bari finora. Al 30′ preciso la Tribuna Fattori inizia finalmente a cantare e la partita ha tutto un altro sapore. Peccato solo per qualche fischio immeritato all’indirizzo dell’ex De Paula.

Al 34′ involata di Drame fermato in area da Lamanna. Gran Padova fino a questo momento. Strepitoso Marcolini, giocatore di categoria superiore! Al 38′ ancora Drame si beve tre uomini poi appoggia per Ruopolo che chiuso da tre avversari si smarca ma viene atterrato a due passi dal limite dell’area. Al 45′ bella giocata del Padova con SuperRenzetti devastante sulla fascia, palla per Drame che appoggia per Milanetto. Il regista calcia al volo da 35 metri ma finisce alta.

Nella ripresa subito un cambio per il Bari che sostituisce Kopunek per inserire Forestieri. All’8 il Padova sfiora il raddoppio con un diagonale di Drame. Lo stesso attaccante pochi minuti dopo si becca il giallo che lo manda in diffida. Alla prossima ammonizione scatterà la squalifica. Intanto il Bari si è un po’ ridestato e cerca il pareggio seppur non con grandissima convinzione. Al 19′ Dal Canto si gioca la carta Lazarevic richiamando in panchina un Cacia sempre più vicino alla forma ottimale. L’ingresso in campo dello sloveno aggiunge velocità e brio a un Padova che aveva leggermente calato il ritmo. Al 28′ altro cambio tra le fila biancoscudate: fuori Cuffa tra gli applausi (standing ovation per lui), dentro Osuji.

Massa “dal cartellino facile” (il soprannome è d’obbligo) ammonisce al 30′ anche Ruopolo per aver calciato in rete a gioco fermo. Peccato che la palla sia entrata mentre l’attaccante era spalle alla porta e si era fermato. Con questo giallo salgono a 9 i “cattivi” sul taccuino del direttore di gara. Alquanto eccessivi a nostro avviso. Al 33′ ultimo cambio per entrambe le squadre: nel Padova esce Drame, entra Cutolo, nel Bari fuori Bogliacino, dentro Defendi. Al 40′ biancoscudati vicini al raddoppio con Cutolo. DOpo 3 minuti di recupero Massa fischia la fine! E Cestaro dal microfono dello stadio urla “Sììììììì!”

Il riscatto di Trevor: il gol di Trevisan al 17′ del primo tempo decide la partita. Padova 1, Bari 0. Ottimo Padova! Ci sarebbe un superlativo per tutti, ma issiamo sul gradino più alto uno strepitoso Marcolini, che si sta rivelando davvero un’arma micidiale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy