Un pareggio stretto, ma meritato! Questo Padova ha un Rabito in più

Un pareggio stretto, ma meritato! Questo Padova ha un Rabito in più

FROSINONE   1

PADOVA         1

FROSINONE: Frison, Catacchini, Minelli, Terranova, De Maio (23’st Guidi), Masucci, Pestrin, Bottone (17’st Biso), Sansone, Baclet (3’pt Zigoni), Stellone.

A disp.: Vaccarecci, Zigoni, Ben Djemia, Di Tacchio, Beati.

All.: Campilongo.

PADOVA: Cano, Crespo (1’st Trevisan), Legati, Cesar, Renzetti; Bovo, Italiano, Hochstrasser (28’st Rabito); De Paula, Ardemagni (14’st Drame), El Shaarawy.

A disp.: Agliardi, Trevisan, Vicente, Rabito, Gallozzi, Drame, Cuffa.

All.: Dal Canto.

Arbitro: Bagalini di Fermo.

Marcatori: 10’pt Masucci

Ammoniti: Cesar, Zigoni, Frison

Gara subito nel vivo fin dai primi minuti. DOpo tre giri di lancetta però uno scontro di gioco tra Legati e Baclet costringe Campilongo al primo cambio. Entra Zigoni.

Al 10′ Frosinone in vantaggio con Masucci che appoggia in rete di testa un tiro di Sansone ribattuto dalla traversa. Quattro minuti dopo Cano fa un miracolo sulla bomba di Sansone. Il Padova ora prova a pungere per rimediare subito ma è impreciso. Al 18′ De Paula sfutta un  varco lasciato libero dai ciociari e pesca sulla sinistra Ardemagni, ma per il guardalinee è fuorigioco. Al 120′ ci riporva Italiano: fa tutto lui, si smarca e arriva al limite dell’area palla la piede ma al momento del tiro viene ostacolato da un avversario e la palla finisce fuori. Al 30′ ancora De Paula che lascia partire uno dei suoi potenti tiri, ma la palla è troppo alta. Al 33′ tandem De Paula-El Shaarawy ma il Frosinone riesce a mettere in angolo. Al 36′ ciociari in attacco, Zigoni cade in area e reclama il calcio di rigore, ma Bagalini è bravissimo ad accorgersi della simulazione del frusinate e lo ammonisce. Al 37′ bell’azione combinata del Padova che si conclude con un tiro un po’ sbilanciato del Faraone. Subito dopo altra chance per i biancoscudati ma Italiano cicca la palla e la sciabatta via. Al 41′ Cesar da metà campo dà ad Ardemagni una palla d’oro, il milanese lasciato libero davanti alla porta si gira e incredibilmente calcia altissimo facendo imbestialire i tifosi.

Al 4′ occasione per il Padova con Hochstrasser che non trova la porta, poi un minuto dopo Frison para sulla linea un colpo di testa di Cesar. Al quarto d’ora Dal Canto si gioca la carta Drame: il giovane talento del vivaio biancoscudato rileva uno stanco e inoperoso Ardemagni. Al 20′ proprio Drame si rende protagonista di una splendida azione ma De Paula e Rabito non si intendono. Al 34′ occasionissima per i biancoscudati, tacco di Rabito per El 92 ma un frusinate ostacola il passaggio al Faraone e la palla termina in angolo. Non riusciamo più a contare le palle gol clamorose mancate dal Padova in questo secondo tempo, sono davvero tantissime! Legati, De Paula ed El Shaarawy sono i protagonisti di almeno 6-7 gol mangiati. Al 46′ finalmente il meritato pareggio: Roger Rabito! Cross pennellato di Italiano dalla destra, Rabito insacca sotto l’incrocio. Finisce 1-1.

Dopo un primo tempo sottotono il Padova esplode nella ripresa collezionando palle gol. Ma la sfera non voleva saperne di bucare la rete. Nel complesso una buona partita ma si poteva fare molto di più. Se il pari fosse arrivato prima questa partita si poteva stravincere. Continua la serie positiva della gestione Dal Canto, che ancora non conosce sconfitta. E se un tale Rabito fosse l’arma in più di questo Padova?

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy