Valentini jr: “Non cambia niente, ero direttore sportivo anche prima”

Valentini jr: “Non cambia niente, ero direttore sportivo anche prima”

“Cosa cambia, rispetto a quanto accadeva in precedenza? Alla fine, praticamente nulla. Direttore sportivo lo ero anche prima, anche se ufficialmente la mia carica era quella di responsabile dell’area tecnica (l’investitura a diesse è arrivata domenica per bocca di Penocchio). Con l’addio di Secco, delle mie competenze è cambiata la forma, ma non la sostanza. L’unica differenza è che se prima le decisioni erano condivise con Alessio, ora sarò solo”. Queste le parole di Marco Valentini, rilasciate al Mattino. Ma allora, tutto quel discorso sulla netta suddivisione dei ruoli fatto in sede di presentazione di Valentini e Secco ques’estate, era soltanto aria fritta? Non è ancora chiaro, allora, perché solo Secco abbia pagato, visto che, come detto da Valentini, i ds erano due. Forse nei risultati negativi del Padova hanno inciso maggiormente gli acquisti avallati da Secco rispetto a quelli di Valentini? Difficili crederlo. Una cosa è certa, come vi abbiamo riferito, l’insofferenza di Secco montava ormai da tempo: l’ex juventino non ha mai avuto la possibilità di svolgere con piena libertà il proprio ruolo, per il quale in estate era stato messo sotto contratto da Penocchio. “Le strategie del Padova sul mercato non cambiano assolutamente – assicura Valentini, parole riportate sul Mattino di oggi – Sino ad oggi la finestra invernale era aperta solo formalmente, ma dal ritorno al lavoro di tutti i protagonisti si comincerà a fare sul serio. In ogni caso, gli interventi che compiremo seguiranno le analisi che con Secco avevamo iniziato da tempo. Sarò io, da solo, a portarle avanti, ma ciò che è stato fatto finora non verrà stravolto”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy