La posta dei lettori (9/04)

La posta dei lettori (9/04)

I vostri messaggi e le vostre mail: scriveteci sulla nostra pagina facebook (clicca qui), oppure a info@padovasport.tv:

ESPULSIONE E SQUALIFICA NICCOLINI, Federico: Ma se andiamo a vedere i fatti si vede la malafede dell’arbitro, nel momento in cui é accaduto il presunto incontro di pugilato, Davide Sentinelli, stava parlando con l’arbitro a centro campo, condotta adottata fin dall’inizio ma che purtroppo con certe persone si rende inutile, lo abbiamo visto in entrambe le gare che questo pseudo arbitro ci ha arbitrato, ricordo l’espulsione di segato. Ma quello che esprime la malafede dell’arbitro nel momento che ha sventolato il rosso in faccia a Davide non si é posto il dubbio che se stava parlando a centrocampo con lui non avrebbe potuto essere anche a centro area a disputare il primo round dell’incontro di box? In quel caso una persona normale avrebbe dovuto dire al guardialinee, stai buono fino a fine gara che poi andiamo a fare una bella visita agli occhi, dopo di che doveva chiamare i capitani ed avvisarli di eventuali conseguenze senza dare il picco della sua incompetenza che fino ad allora gli aveva dato una media al di sotto della sufficienza, ricordo il fallo su Amirante da dietro e da ultimo uomo nel primo tempo, lo abbiamo sorvolato solo perché il secondo difensore avrebbe potuto recuperare, ma in tempo per fermare il tiro di Savio? Per poi abbassare dopo il rosso la media voto fin sotto il livello di indecenza, falli fatti su Fabio Busetto ben dopo che aveva passato la palla, la trattenuta su ilari prolungata dopo che aveva saltato il difensore ed era lanciato a rete, e lui quasi amminica ilari per simulazione, due pesi e due misure e come sempre a favore degli avversari dei biancoscudati.

Se penso che solo a Padova ho visto una simulazione a centrocampo.

Pensiamo anche l’ultima ammonizione a Petrilli.

Comunque forza biancoscudati avanti tutta contro tutti.

ESPULSIONE E SQUALIFICA NICCOLINI, Maurizio: In serie D sono i giocatori che decidono le espulsioni, gli arbitri fanno solo da notai. Immaginate il guardalinee testimone oculare di un omocidio, povero imputato ,a due cm di distanza scambia Niccoli con Sentinelli. Poi Santi dice…”sono amico di Sentinelli…e quindi ho voluto salvarlo”, cose di gravita’ inaudita e che solo in Italia possono accadere,senza conseguenze.

ESPULSIONE E SQUALIFICA NICCOLINI, Giuseppe: “… visto che con lui siamo amici l’ho voluto salvare…”: perchè, se non lo conoscevi stavi muto? Ma quanto merda sei? Solo per quello che hai detto Niccolini ha sbagliato a picchiarti così tardi!!!

ESPULSIONE E SQUALIFICA NICCOLINI, Antonello: L’attaccante Santi credo sia amico o abbiamo giocato con Sentinelli e Amirante, Niccolini forse è un po’ troppo rude negli interventi o forse a volte troppo nervoso. Da rivedere in caso di lega pro

ESPULSIONE E SQUALIFICA NICCOLINI, Massimo: Due belle pappine te le avrei date anch’io. Era tutta la partita che cercavi lo scontro fisico, quindi o le dai e le prendi, come è normale per chi gioca al calcio, o fai il furbetto facendo sbattere fuori l’avversario. Bravo, ma almeno dopo non fare la vittima.

CAMBIAMENTO NOME SOCIETA’, Augusto: Caro direttore, siamo già AcP1910?

Non ancora, si aspetta omologazione della Figc. Diciamo che secondo regolamento la Biancoscudati essendo una nuova affiliata non potrebbe variare la denominazione per i primi 2 anni di attività, ma verrà fatta una deroga. Dunque ostacolo non insuperabile: dalla prossima stagione il Padova tornerà a chiamarsi con la vecchia denominazione e avrà lo scudo storico. (Ste.Via.)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy