L’analisi di Baldin: Sconfitta di misura per il Cittadella, ma il secondo tempo contro una ‘grande’ fa ben sperare

L’analisi di Baldin: Sconfitta di misura per il Cittadella, ma il secondo tempo contro una ‘grande’ fa ben sperare

Allenatore di calcio e opinionista

Commenta per primo!

Paolucci in settimana era stato squalificato per un turno. I malanni di stagione si portano via in un colpo solo Sgrigna, Kupisz e De Leidi, costringendo Foscarini a fare l’ennesima formazione ‘quasi dettata’.

Tra i pali confermato Pierobon, squadra in 4-4-2 che vede la linea difensiva consolidata in: Cappelletti, Scaglia, Pellizzer e Barreca. A centrocampo i due centrali sono Rigoni e Busellato, con Schenetti (finalmente in campo) esterno destro e Minesso esterno di sinistra. Davanti si prosegue con Stanco, mentre oggi gli fa da spalla Coralli.

Mister Lopez schiera il Bologna cominciando a dar ulteriore spazio ai nuovi innesti del mercato di Gennaio. Si mette in 4-3-1-2 con il bravo Coppola in porta, Ceccarelli, il padovano Gastaldello, Maietta e Masina nei 4 dietro. Matuzalem in ‘regia d’incontro’ bassa centrale, Casarini e Krsticic sono i due interni. Dietro alle due punte Mancosu e Cacia gioca Laribi.

Pronti via! Il Bologna sorretto dai suo fantastici tifosi fa la partita, ma il Citta chiude tutto e cerca di reimpostare!

Purtroppo la manovra non è fluida e se la fase difensiva riesce abbastanza bene, altrettanto non si può dire per quella offensiva.

L’ulteriore infortunio di Pellizzer potrebbe essere un danno, perchè Foscarini deve ‘rischiare’ Camigliano, ma il giovane pur pagando l’entrata a freddo e rendendosi protagonista di un dubbio rigore su Cacia, mam mano ingrana e riesce a mostrare carattere e buona determinazione.

Foscarini modifica il modulo e si mette speculare a Lopez mettendo Minesso dietro le due punte, Rigoni centrale basso di centrocampo, Schenetti e Busellato interni del ‘rombo’.

In questa fase di assestamento il Cittadella prende gol!

Nel secondo tempo però la squadra comincia a ‘macchinare gioco’ e a diventare pericolosa dalle parti di Coppola: riesce addirittura ad avere più supremazia territoriale ad esclusione di 15 minuti. Crea occasioni e colpisce un palo incredibile.

Il Bologna regge, cerca di ripartire e porta a casa un risultato importante per la classifica portandosi a meno 5 dal Carpi.

Per il Cittadella il rammarico di un tempo ‘gettato alle ortiche’ come si suol dire, ma la ripresa mostra che ciò che si è visto nelle ultime partite c’è e deve rimanere tale sino alla fine!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy