Cittadella, Di Roberto torna a Taranto. Ritiro a Lavarone dal 24 luglio

Cittadella, Di Roberto torna a Taranto. Ritiro a Lavarone dal 24 luglio

Il lapsus che lo coglie a metà conversazione la dice tutta. «E’ andato via Piovaccari. Scusi – si schiarisce la voce – forse andrà via». Claudio Foscarini, episodio a parte, ha ben presente le priorità per il suo nuovo, ennesimo Citta. Sistemare il reparto avanzato. Prima, però, trattenere chi ti può dare qualcosa in più. E a proposito rivela come Nunzio Di Roberto sia tornato a Taranto e di come tuttavia ci sia «una concreta possibilità di riaverlo qui già a breve, per un altro anno in prestito questa volta. Me lo ha detto il direttore Stefano Marchetti. Uno come Di Roberto fa comodissimo per le priorità tecniche della squadra. Poi ci sono quelle economiche, ma allora non dovete chiedere a me». Insomma, il centrocampo dovrebbe rimanere quello dell’anno scorso, se – come si crede – Tommaso Bellazzini resterà per consacrarsi definitivamente. «Ma il reparto più importante da sistemare adesso è l’attacco – prosegue l’allenatore -. Piovaccari e Gabbiadini non ci saranno, quindi altri due, minimo, dobbiamo trovarli. Ci sono molti giocatori interessanti e sono stati fatti molti nomi ma per adesso dobbiamo risolvere ancora qualche piccolo dettaglio (vedi Di Roberto, ndr) e poi pianificheremo bene il da farsi. Siamo al lavoro».

Robert Maah è uno dei nomi, il giocatore è del Como e potrebbe arrivare. Così come Nadir Minotti dell’Atalanta, che ha 19 anni e potrebbe essere il perfetto sostituto di Manolo Gabbiadini. Un altro nome che si fa insistente è quello di Samuel Di Carmine (23) del Frosinone. Ha giocato poco in una stagione opaca: il Citta e Foscarini sembrano maestri nel recuperare questo tipo di giocatori.

Ritiro a Lavarone. La squadra si radunerà mercoledì 20 luglio al Tombolato e il 24 partirà per l’ormai abituale ritiro di Lavarone, in Trentino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy