Cittadella-Juve Stabia per blindare la salvezza

Cittadella-Juve Stabia per blindare la salvezza

È l’ora di dare uno strappo decisivo al campionato e conquistare tre punti pesantissimi che possano mettere una seria ipoteca sulla salvezza. Quella di oggi è una di quelle giornate chiave per il Cittadella, che al Tombolato ospiterà una Juve Stabia quasi salva, ma che martedì ha beccato 5 ceffoni a Empoli. Nonostante le previsioni meteo non certo confortanti, sugli spalti sono attesi i ragazzi del settore giovanile granata, pronti a sostenere Cordaz & C. e a dare un discreto colpo d’occhio allo stadio. Continuità. In casa granata l’imperativo di queste ore è «dare continuità». I tre derby contro Vicenza, Padova e Verona hanno ridato fiato al Cittadella che ora è a +3 sulla zona calda. Serve il quarto risultato utile di fila per trovare finalmente una stabilità di rendimento: «Abbiamo portato a casa punti importanti in partite delicate», analizza il tecnico Claudio Foscarini. «A tratti ho rivisto il Cittadella dell’andata, soprattutto con Verona e Padova. Abbiamo dimostrato di essere in salute. A livello fisico la squadra sta bene. Ora servono più energie nervose, cattiveria e personalità. La condizione c’è. Il risultato di queste ultime 5 gare dipenderà molto da come approcceremo la partita, con che concentrazione». Decisivo. Il match contro la Juve Stabia potrebbe risultare decisivo. Vincere vorrebbe dire per il Cittadella salire a quota 47 punti, quindi ad appena 3-4 lunghezze dall’ipotetica salvezza matematica. Un aiutino in questo weekend potrebbe poi arrivare dal Crotone e dai “cugini” del Padova che cercheranno di fermare Reggina e Ascoli: «Non so se con i tre punti di oggi sarebbe fatta. Di certo la squadra ha bisogno di una vittoria e faremo di tutto per conquistarla, anche se in settimana ho fatto presente ai ragazzi che questa è una partita molto delicata. Tante volte non abbiamo centrato la gara per la voglia di strafare. Dobbiamo evitare di ricadere in questo tipo di errore, cercando di ripetere a tratti la prestazione di martedì a Verona». Modulo. Foscarini ha recuperato Busellato e per la gara contro i campani dell’ex Luca Martinelli avrà tutta la rosa a disposizione, eccezion fatta per il lungodegente Dumitru e De Vito, bloccatosi proprio ieri per un problema muscolare. Il rebus riguarda il modulo, visto che nei tre derby il tecnico ha proposto prima il 4-3-3, poi il 4-3-1-2 e infine il 3-5-2. «Dipende sempre da come si interpreta il modulo. Con il Verona il 3-5-2 si adattava meglio alle caratteristiche dei gialloblù. Abbiamo dimostrato di essere una squadra molto duttile». Di sicuro rientrerà Di Nardo in attacco. Il napoletano potrebbe agire al fianco di Di Carmine, con Di Roberto alle spalle, dando così vita al 4-3-1-2, come accaduto contro il Padova. Under 21. Ancora soddisfazioni azzurre per il Cittadella. Ieri il ct dell’Under 21 Devis Mangia ha convocato i granata Baselli e Biraghi (ex oggi contro la Juve Stabia) per uno stage in programma a Coverciano da domani a mercoledì. Questo sarà l’ultimo stage in vista delle fasi finali dell’Europeo di categoria in programma in Israele dal 5 giugno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy