Cittadella, Pavin: “Acquisti? Se capiterà  l’occasione giusta la valuteremo”

Cittadella, Pavin: “Acquisti? Se capiterà  l’occasione giusta la valuteremo”

Dall’intervista di Federico Franchin a Giancarlo Pavin, vicepresidente del Cittadella, nell’edizione odierna de “Il Mattino”.

Vicepresidente Giancarlo Pavin, l’ha delusa il girone d’andata del Cittadella? «Sì. Tra nostre colpe e infortuni non siamo stati fortunati. Speravamo di fare meglio, ma la preoccupazione in certe gare ci ha portati a non ottenere i risultati che ci aspettavamo. Confido comunque nelle capacità  di Foscarini. La pausa sarà  salutare, a differenza dell’anno scorso, e ci consentirà  di recuperare tutti gli infortunati». 

Teme di retrocedere? «No. Ci mancherebbe che non avessi fiducia. La classifica è corta e la rosa a mio avviso è buona. Sono assolutamente fiducioso. Avrei paura se mancassero tre partite al termine del campionato, ma con un girone di ritorno da giocare c’è tutto il tempo per rimediare». 

Siete pronti ad intervenire sul mercato? «In questa fase non è facile centrare l’operazione giusta. Chi ha i giocatori buoni ovviamente se li tiene e quindi ci vuole tanta fortuna. Credo che già  questa rosa sia competitiva. Se capiterà  l’occasione giusta la valuteremo». 

Serve un attaccante secondo lei? «Ne abbiamo tanti a dire il vero. Coralli sta facendo bene, Donnarumma si è fatto male quando si stava inserendo al meglio, mentre gli altri sono stati o vittima di infortuni o devono ancora esplodere. Teoricamente non avremmo bisogno di niente, almeno che non arrivi quel giocatore che ci dia quel valore aggiunto». 

Potrebbe essere Mino Iunco? «Il suo sarebbe un gradito ritorno. Ha lasciato un ottimo ricordo. Potrebbe portare a Cittadella qualità  e gol. Il suo eventuale ritorno dovrà  ovviamente avvenire nei parametri del Citta. Non sarà  facile, ma di certo il suo arrivo sarebbe apprezzato».

Avete fissato un budget per il mercato di gennaio? «No, è quello di tutti gli anni. Se però ci sarà  l’opportunità  di portare a casa qualcuno che possa far fare alla squadra il salto di qualità , il presidente è pronto a prendere in considerazione l’investimento».

Che anno è stato secondo lei sotto il profilo delle presenze alla stadio? «A Cittadella non possiamo pretendere grandi numeri. C’è un gruppetto di tifosi che ci segue sempre e che ci è vicino e non ci possiamo lamentare. Qualcuno si arrabbia quando le cose non vanno bene, ma è nella logica delle cose».

State pensando a sistemare il Tombolato? «Sì. Si potrebbe avvicinare la gradinata est, eliminando la pista di atletica. Non credo però che il Comune sia d’accordo. La spesa comunque sarebbe relativa».

Quando vedremo invece il campo in sintetico? «Sarebbe un ottimo investimento, da fare magari nel caso di rifacimento del Tombolato. Dà  grandi vantaggi ed è chiaramente il futuro».

Mercato. Il Cittadella ha chiesto informazioni su Ramzi Aya, 23enne difensore della Reggiana, ma di proprietà  della Fiorentina. In settimana Marchetti incontrerà  Mario Giuffredi, procurato di Di Roberto, per discutere del rinnovo di contratto. Sosa verso Venezia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy