Foscarini: “Padova, mi aspettavo i play-off. Che bravo Pellizzer! E sul mio futuro…”

Foscarini: “Padova, mi aspettavo i play-off. Che bravo Pellizzer! E sul mio futuro…”

Claudio Foscarini questa sera è stato ospite della nostra trasmissione, su Cafe24: tanti gli argomenti trattati con la consueta disponibilità e competenza, proprie del tecnico granata. Ecco in sintesi il Foscarini-pensiero. Sul Padova: “La squadra è stata costruita per raggiungere almeno i play-off, la ritengo assolutamente all’altezza dei primi posti. Adesso c’è delusione proprio perchè si rischia di uscire dagli spareggi proprio alla fine. E’ vero anche che a Padova è difficile allenare e anche quando quest’anno ha vinto si sono spesso sentite critiche”. Sul calcioscommesse: “Giocatori avidi e corruttibili? Dico che c’è fretta di facili guadagni, senza volerli conquistare con il sudore. Una fragilità comune a tutti i giovani oggi, non solo calciatori”. Sul Cittadella: “Era un gruppo quasi completamente nuovo, io e Marchetti abbiamo avuto da ridire sull’atteggiamento di parte della tifoseria che forse non ha compreso questa piccola rivoluzione. Capisco comunque che i tifosi si aspettino sempre qualcosa di più, ogni anno”. Sui singoli: “In pochi hanno sottolineato la grande stagione di Pellizzer, ha avuto un rendimento importante. Pensiamo che l’anno scorso era al Bassano in Lega Pro”. Il futuro legato a doppio filo con Marchetti? “Logico che la scelta di uno possa condizionare l’altro, con Stefano abbiamo lavorato per tanti anni e siamo in perfetta sintonia”. E se chiamasse Padova? “Se mi telefona Cestaro, lo ascolto. Come farei con chiunque. Ora però finisco il capionato mi prendo qualche giorno di riflessioni e poi… vediamo”. Poi un simpatico siparietto con Giovanni Bucaro, allenatore dell’Avellino, intervenuto stasera e indicato come possibile sostituto di Foscarini, qualora dovesse partire: “Gli auguro di fare bene in futuro, magari anche a Cittadella!”. Bucaro sorride e ricambia: “Mister, hai fatto benissimo in questi anni a me farebbe piacere venire a Cittadella, ma, davvero, non c’è stato alcun contatto. Sono voci messe in giro chissà da chi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy