Foscarini sulla sconfitta a Brescia: “Puniti da errori individuali”

Foscarini sulla sconfitta a Brescia: “Puniti da errori individuali”

Commenta per primo!

Su e giù. Dopo una vittoria, ecco la sconfitta. Il Citta ha perso 2-0 a Brescia (Jonathas e El Kaddouri), un campo difficile, e ci sta la sconfitta. Ma non per errori individuali che innervosiscono e basta. Uno stop che adesso impone l’ennesima ripartenza. «Questa sfida è stata decisa da errori individuali, specialmente nel primo tempo – spiega l’allenatore del Citta Claudio Foscarini – errori che ci hanno condannato alla sconfitta. Potevamo fare bene perché avevamo preparato bene la sfida. Nell’intervallo, anche se sotto di una rete, eravamo convinti di poterla ribaltare, ma poi il raddoppio del Brescia e l’espulsione di Martinelli hanno complicato le cose». Continuità, un concetto che fatica ad entrare nei meccanismi granata. «Ma non sono preoccupato – sbotta Foscarini -, il nostro obiettivo è la salvezza. Per arrivarci dobbiamo migliorare individualmente e di squadra. Abbiamo dimostrato la nostra dimensione di squadra giovane che deve crescere».

La bella prova col Vicenza, gara in cui c’era stata rimonta e sorpasso di cuore e polmoni. Poi al Rigamonti ancora una prestazione discreta ma scondita. «Commettiamo troppi errori in difesa dove forse prendiamo tanti gol e in avanti siamo poco incisivi – chiosa -. Il Brescia è stato più cinico di noi. Il nostro campionato è appena iniziato: ora dagli errori ripartiremo per sfruttare al meglio le occasioni che ci capiteranno. Dobbiamo farlo»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy