Cittadella-Benevento, Venturato: “L’espulsione ha condizionato la partita, ora andiamo a Benevento per provarci”

Cittadella-Benevento, Venturato: “L’espulsione ha condizionato la partita, ora andiamo a Benevento per provarci”

di Marco Lorenzin

Ecco le parole dei protagonisti dalla Sala Stampa dello Stadio Tombolato dopo la sconfitta del Cittadella in casa contro il Benevento nell’andata della semifinale Playoff di Serie B.

Venturato: “Abbiamo giocato contro una squadra forte e che ha qualità importanti: l’atteggiamento della squadra era però quello giusto, siamo stati corti in campo senza concedere tanti spazi. Nel primo tempo abbiamo fatto sicuramente una buona partita, ma l’espulsione purtroppo ci ha condizionato. Poi abbiamo commesso un’ingenuità grave regalando il pareggio al Benevento. Ora dobbiamo recuperare le energie per andare a Benevento e cercare di vincere. Dobbiamo provarci: purtroppo in queste partite conta molto il risultato più che la prestazione. Niente è impossibile nel calcio, e quindi dobbiamo andare a Benevento con l’intenzione di provarci. Sappiamo che dobbiamo fare la partita perfetta sabato, contro una squadra forte ed esperta. Dispiace per il risultato di stasera, è l’ennesima partita in cui non portiamo a casa quanto abbiano dimostrato di meritare in campo”.

Bucchi (all. Benevento): “L’espulsione di Proia sicuramente ci ha dato una mano e ci ha permesso di conquistare campo, ma anche in undici contro undici avevamo fatto una grande partita mettendo il Cittadella in grossa difficoltà. Devo dire bravi ai miei ragazzi perché hanno fatto una grande partita, sono stati bravi a riprendersi dopo il gol subito. È stata una partita complicata, e di sicuro la qualità dei nostri singoli ha fatto la differenza. Non siamo una squadra che può fare calcoli in campo, e quindi anche al ritorno noi dobbiamo giocare per vincere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy