Cittadella, Chiaretti: “A Verona abbiamo concesso troppa libertà a Bessa. E sulla forbice-play-off…”

Cittadella, Chiaretti: “A Verona abbiamo concesso troppa libertà a Bessa. E sulla forbice-play-off…”

“Contro il Verona è stata un’occasione persa, ma dobbiamo rimanere sereni: arriviamo da un mese e mezzo importante e dobbiamo continuare ad esserlo perché mancano ancora 6 partite e ci sono 18 punti in palio”. Così Lucas Chiaretti, intervistato da Il Mattino, sul finale di campionato del Cittadella.  “Sino a poco tempo fa si parlava di salvezza e noi l’abbiamo ottenuta con largo anticipo, poi il sogno playoff ha preso vigore e ora ce li stiamo giocando. Adesso non è che una partita persa abbatte tutte le nostre certezze!Il Verona? Ci ha concesso molto poco. Aveva qualcosa più di noi sul piano della cattiveria, anche se ribadisco che nei primi 20 minuti ci saremmo potuti trovare sul 2-0 senza che ci potesse essere da ridire. Poi loro hanno giocatori che sanno tirare bene da fuori, come Bessa, e ne hanno approfittato”. Sulla cosiddetta forbice tra le prime tre e le altre, che potrebbe far saltare i playoff: “Il futuro è il Carpi. Poi si vedrà. E comunque il Frosinone non vince da un po’, il Verona ha passato un brutto momento: lo dico perché una sconfitta non deve demotivarci. Ma dobbiamo continuare ad esprimere il nostro calcio, in queste sei finali che mancano. La personalità a questo gruppo non manca, e la riverserà in campo nelle prossime gare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy