Cittadella, Iori parla da capitano: “Non dipendiamo dai singoli, è il gruppo che vince le partite”

Cittadella, Iori parla da capitano: “Non dipendiamo dai singoli, è il gruppo che vince le partite”

Commenta per primo!

I tre punti ottenuti a Cuneo hanno permesso al Cittadella di tornare in testa alla classifica, e la vittoria in Piemonte è coincisa con il ritorno in campo di capitan Iori, decisivo con un gol dal dischetto e il meraviglioso assist per Schenetti. Il centrocampista di Venturato però parla da leader sottolineando al Gazzettino i meriti da dividere con tutta la squadra: “Non dipende mai da un singolo, è sempre il gruppo che determina la prestazione. In alcune partite le cose riescono meglio, in altre meno. Ero in campo anche io contro l’Albinoleffe e in altre gare dove non è andata bene ma posso dire con certezza che chi ha giocato ha sempre cercato di dare il massimo per ottenere il risultato”. A testimoniare la compattezza dei granata l’esultanza del capitano, corso verso la panchina dopo il gol segnato domenica: “Niente di preparato o particolare, è stato un gesto per condividere con tutti la gioia del gol. A Cuneo siamo stai bravi ad interpretare la gara su un campo difficile, dispiace solo per l’infortunio a Bobb, gli siamo tutti molto vicino, è un ragazzo d’oro”. Ora il calendario sorride al Cittadella che ha due partite sul proprio campo contro Pro Patria e Renate per poi andare a giocare a Piacenza, un trittico di impegni sulla carta alla portata dei granata ma da uomo d’esperienza Iori non si fida: “Non ci sono partite più facili di altre, dipende sempre da noi che dobbiamo affrontarle con lo spirito giusto. La Pro Patria non è quella dell’andata, ora ha giocatori importanti, un valido allenatore e subisce pochissimi gol. Dovremo curare bene i dettagli ed avere pazienza per ottenere il risultato pieno”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy