Marchetti: “Attendiamo il Latina per Litteri. Strizzolo e Misuraca? Sono giocatori che mi piacciono”

Marchetti: “Attendiamo il Latina per Litteri. Strizzolo e Misuraca? Sono giocatori che mi piacciono”

Stefano Marchetti sta poggiando le basi del Cittadella che verrà. Giustamente partendo dalle fondamenta. Non a caso dopo i rinnovi di Chiaretti, Iori e Pascali, nei giorni scorsi ha messo nero su bianco anche Roberto Venturato, l’allenatore che ha riportato la squadra in serie B. «Ci stiamo muovendo con ordine, secondo tempistiche precise da seguire – commenta soddisfatto il diggì granata – In una settimana mi sembra di aver fatto un buon lavoro». Oltretutto senza troppa fatica. «Quando c’è la volontà di chiudere, tutto diventa semplice. Non si può parlare di formalità, perché c’è sempre una firma da mettere su un contratto, ma l’intesa è stata raggiunta al volo».
Al pari dei rinnovi dei giocatori in scadenza, Marchetti si sta guardando attorno per rinforzare la rosa. Presto dovrebbero arrivare i primi due rinforzi: l’attaccante Luca Strizzolo e l’eclettico centrocampista Gianvito Misuraca. Il diggì non si sbilancia, lasciando però intendere che le indiscrezioni trovano fondamento: «Sono giocatori che mi piacciono, molto ambiti sul mercato. Li definirei a misura di Cittadella».
A confermare la trattativa tra Strizzolo e il club ci pensa il suo agente Federico Francioni: «Effettivamente stiamo parlando con il Cittadella, nei prossimi giorni è previsto un incontro con la società, vedremo gli sviluppi. Per Strizzolo la destinazione granata sarebbe quella più interessante, dal momento che il giocatore non si è mai confrontato con la serie B. Cominciare da una piazza notoriamente seria e qualificata come Cittadella, che permette di crescere e lavorare bene, è forse la soluzione migliore».
Nessun passo in avanti, invece sul fronte-Litteri. Il suo agente Alessandro Moggi ha riferito che finché il Latina non delineerà i quadri societari, non ci sono interlocutori con i quali imbastire la trattativa. Marchetti conferma: «Non so con chi parlare, in questo momento devo concentrarmi sulle cose fattibili. La volontà di tenere Litteri c’è, ma non basta solo quella. Vedremo come si evolverà la situazione».
Ma dove si concentrerà il lavoro del direttore generale? «Dappertutto, e devo fare i conti con il limite di età imposto, dei 18 giocatori over 21 anni. Sarà una rosa da costruire con grandi difficoltà, ma cercheremo di fare del nostro meglio, come sempre».
Venturato cosa le ha chiesto? «Niente. Venturato è un allenatore molto bravo e stimato dall’ambiente, c’è un rapporto continuo con il nostro tecnico, che è costantemente messo al corrente degli sviluppi. Sa pure lui che non è facile fare mercato per il Cittadella: bisogna prendere il meglio con i limiti e i parametri giusti per noi».
Si cercheranno dei giovani: ha seguito il campionato Primavera? «Certo, ho visto tutte le partite. Vedo giocatori bravi, ma bisogna essere attenti perché per giocare in serie B non basta avere qualità tecniche, devi essere maturo». Bobb e Jallow sono pronti? «All’altezza della categoria direi di sì, affermare che sono pronti per giocare in un campionato difficile come quello cadetto è un’altra cosa, da verificare sul campo». (da Il Gazzettino)

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy