Paolucci, un gol per il baby in arrivo e un pensiero alla classifica: “C’è ancora molto da lottare”

Paolucci, un gol per il baby in arrivo e un pensiero alla classifica: “C’è ancora molto da lottare”

Il terzo gol granata al Varese è stato realizzato da Andrea Paolucci con un tiro che è sembrato un cross messo in rete dal vento. L’interessato chiarisce l’arcano: «La mia intenzione era di scavalcare il portiere e cercare sul secondo palo un compagno che potesse fare gol. Invece il pallone è andato dentro direttamente, personalmente è meglio così». Per il centrocampista cresciuto nelle giovanili del Pescara i gol sono una rarità. «È il primo in questa stagione. L’ultimo l’avevo realizzato la scorsa stagione in Coppa Italia a Catania». Di conseguenza la dedica è speciale: «Ho pensato immediatamente a mia moglie Vasiliki, in dolce attesa della nostra bimba, che nascerà il prossimo mese di settembre». Il periodo è particolarmente positivo per Paolucci sotto diversi aspetti e coincide con il buon momento della squadra. «Effettivamente la squadra è in forma e sta raccogliendo i risultati del costante lavoro svolto. Credo che il peggio sia alle spalle, ma dipende come sempre da noi. Adesso che abbiamo trovato i giusti equilibri per quanto riguarda la tranquillità sul piano psicologico e la concretezza nel finalizzare il nostro gioco, dobbiamo mantenere al meglio l’intensità senza mai calare l’attenzione e la concentrazione. In classifica si fa presto a salire che a scendere. Noi siamo ancora in una posizione che ci costringe a dovere lottare con tutte le nostre forze per raggiungere il nostro obiettivo». Sulla prossima trasferta a Trapani, conclude Paolucci: «L’avversario è di quelli molto difficili da affrontare ed è in piena corsa per i play off. I siciliani hanno l’entusiasmo della matricola e la forza di un collettivo ben amalgamato e motivato con alcuni elementi di ottima qualità. Per metterli in difficoltà dobbiamo scendere in campo molto decisi, imponendo il nostro ritmo. Anche a Trapani c’è per noi un solo risultato su cui puntare: la vittoria».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy