Bergamin su Bresseo: “Al momento è l’unica soluzione, ma il Comune di Teolo dovrebbe venirci incontro”

Bergamin su Bresseo: “Al momento è l’unica soluzione, ma il Comune di Teolo dovrebbe venirci incontro”

Commenta per primo!

Il Padova, come già riferito nei giorni scorsi, potrebbe tornare ad allenarsi a Bresseo. Il centro sportivo di Teolo però non è esattamente nelle stesse condizioni in cui è stato lasciato: «Qui ci sono delle questioncine di carattere logistico e di qualità – spiega Bergamin al Mattino – Non ci sono problemi di fondo, ma tanto per cominciare questa (riferendosi alla Guizza, ndr) non è casa nostra: il Centro Geremia è del Petrarca, c’è sempre qualcosa su cui bisogna accordarsi, e c’è il dato di fatto che qui la gestione dei campi è tarata su un altro sport». È per questo che i terreni non sono l’ideale per gli allenamenti? «Non avendo in mano la piena disponibilità delle strutture, possiamo farci poco. Ma qui i terreni sono belli solo quando sono asciutti, perché non c’è un fondo come quello dell’Appiani, che permette di allenarci in qualunque condizione senza rischiare infortuni». Potreste davvero tornare a Bresseo? «Purtroppo in giro non ci sono molte alternative. Ma Bresseo è un’ipotesi che si può prendere in considerazione nel momento in cui esistano le giuste condizioni: non possiamo investire chissà quale patrimonio per sistemare le cose, potremmo essere interessati ad entrarvi quando sarà risistemato». Vi risulta che le condizioni del Centro sportivo Euganeo non siano ottimali? «Per quello che ci ha detto chi ha avuto la possibilità di entrarvi, la struttura va sistemata, e non si tratta di interventi di poco conto. Bisogna mettere mano un po’ dappertutto, anche agli spogliatoi: vanno valutati i costi, e se il Comune di Teolo sia disponibile a venirci incontro»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy