Castiglione-Padova, le pagelle: black out generale nella ripresa, che ingenuità  le espulsioni di Ferretti e Dionisi!

Castiglione-Padova, le pagelle: black out generale nella ripresa, che ingenuità  le espulsioni di Ferretti e Dionisi!

Petkovic 6: Nessuna sbavatura nella sua prestazione, quantomeno fino all’ingenuo intervento commesso al limite dell’area su Lombardi che causa il calcio di rigore in favore del Castiglione poi fallito da Cristofoli. Si riscatta in zona Cesarini salvando baracca e burattini su conclusione di Bignotti.

Busetto 5,5: Preciso ed attento nella prima frazione (nel corso della quale sfiora anche il gol all’altezza della mezz’ora), in sofferenza nella ripresa, al pari dei suoi compagni di squadra, dopotutto. Si fa sovrastare da Bignotti in occasione della rete del Castiglione.

Niccolini 6: In tandem con Sentinelli, soffre non poco le iniziative del sempre vivace Cristofoli, riuscendo però alla fine a cavarsela sempre in qualche modo. Barcolla ma non molla anche nel corso della ripresa. Sufficienza risicata.

Sentinelli 6: Vedi Niccolini.

Salvadori 6: E’ suo il lancio che permette a Dionisi di guadagnarsi il calcio di rigore da cui scaturisce il vantaggio biancoscudato, ma è sua anche la fascia dalla quale si sviluppa l’azione per il sigillo dei padroni di casa. Peccato, perché per il resto la sua prestazione era stata come sempre di spessore.

Mazzocco 5,5: Corre, suda, lotta. E tanto anche. Non a caso termina la gara a corto di energie. Veste sia i panni di suggeritore che quelli di interditore, in quest’ultimo caso spesso e volentieri dalle parti della propria area di rigore. Sforzi vani però per impedire al Padova di andare in ambasce nel corso della ripresa.

Segato 5,5: Sufficiente nel primo tempo, in calo nella ripresa. Non riesce mai a trovare il varco giusto per impensierire Boccanera con una delle sue conclusioni dalla distanza.

(dall’80’ Thomassen): s.v.

Dionisi 5,5: A tratti incontenibile nel corso del primo tempo, macina la corsia di destra alla ricerca del traversone vincente e si guadagna anche il rigore dell’1-0. Sì insomma, la solita spina nel fianco delle retroguardie avversarie. Nella ripresa, però, macchia quanto di buono fatto in precedenza con l’ingenua espulsione che rimedia per doppia ammonizione dopo aver commesso due falli fotocopia nel giro di tre minuti. Leggerezza evitabile per uno della sua esperienza.

Cunico 6: La freddezza con cui va a trasformare il rigore dell’iniziale vantaggio biancoscudato e, in tutta onestà , poco altro. Pochi i suggerimenti interessanti in direzione dei compagni, zero i tiri in direzione della porta di Boccanera, penalty ovviamente escluso.

(62′ Nichele) 5,5: Scende in campo al posto di Cunico per arginare con i suoi muscoli le avanzate del Castiglione e per ristabilire l’inerzia della gara del primo tempo: missione fallita.

Ilari 6: Agisce sulla sinistra, fascia abitualmente non di sua competenza, ma non lo fa assolutamente notare, scorrazzando tra le linee e cercando in un paio di occasioni di pungere anche in fase di finalizzazione. Ringrazia Parlato per averlo sostituito in avvio di ripresa, consentendogli di non partecipare al black out collettivo degli ultimi 45 minuti.

(56′ Ferretti) 5: Nemmeno dieci minuti dalla sua entrata sul rettangolo verde, poi ecco ciò che non ti aspetti: inutile ed incomprensibile espulsione per un fallaccio a piedi uniti a centrocampo. Porqué Rulo?

Zubin 6,5: Due conclusioni scoccate verso la porta avversaria nel corso del primo tempo (una di testa in avvio di gara su traversone di Ilari, l’altra con un tiro da fermo al termine del primo tempo) ed una buona dose di lavoro sporco al servizio della squadra. Pressoché inoperoso invece nel corso della ripresa, data la sofferenza del reparto arretrato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy