Dal Canto, tra presente e futuro

Dal Canto, tra presente e futuro

“La stretta di mano con Cestaro? Una promessa che valeva anche in caso di mancata promozione”. Dal Canto guarda avanti anche se la delusione è enorme con l’obiettivo sfumato ad un passo dal traguardo. Ma questo grande sogno che i biancoscudati hanno fatto vivere ai proprio tifosi porta la firma soprattutto del tecnico castellano. “Ci aspettavamo qualcosa di diverso sicuramente per questa partita, faccio i complimenti al Novara, se lo merita anche per la grande stagione che ha fatto. I miei ragazzi si sono guadagnati comunque questa finale, e il mio primo ringraziamento va a loro”. L’uscita del Faraone dopo l’espulsione di Cesar ha lasciato tutti un po’ sorpresi, ma Dal Canto è sicuro: “Ho deciso di togliere El Shaarawy per puntare su due giocatori pià fisici e con esperienza, in quel momento ho fatto una scelta da allenatore e non da tifoso”. Come dargli torto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy