Cosenza-Padova, le pagelle. Perisan contiene il passivo, Chinellato non si riscatta

Cosenza-Padova, le pagelle. Perisan contiene il passivo, Chinellato non si riscatta

di Redazione PadovaSport.TV

Perisan 7,5: Ci porta ancora sulle montagne russe, dopo l’errore con il Carpi. Il portiere biancoscudato evita il passivo in almeno due occasioni (su Garritano e Palmiero).

Cappelletti 6: Torna a fare il terzino, si procura il rigore, strattonato da Legittimo. Cala nella ripresa.

Capelli 6: Nel primo tempo si comporta bene, annullando Baclet. Poi sale il nervosismo e commette qualche imprecisione di troppo. Paradossalmente, nonostante faccia parte della difesa più battuta, è tra i pochi giocatori che si salvano in questa prima parte di campionato.

Trevisan 5: Traballa nel finale, con tanto di errore in marcatura su Garritano nel gol decisivo.

Zambataro 5,5: Dirottato a sinistra, contiene a fatica Baez. Ha indicazioni di rimanere bloccato e concentrarsi più sulla fase difensiva.

Pulzetti 5: Dura un tempo. La sua esperienza purtroppo non basta più.

Pinzi 5: Torna in regia, ruolo che non trova pace da inizio campionato. Come Pulzetti, dura praticamente un tempo.

Mazzocco 5: Nel primo tempo sfiora il gol con un’iniziativa personale, in generale dà poca sostanza lì in mezzo e si fa cacciare per il fallo da rigore (generoso, ma ha comunque evidenti responsabilità)

Belingheri 5: Spostato questa volta dietro le punte, è lontano parente del giocatore devastante in serie C.

Chinellato 5: Poteva essere la partita del riscatto, è stato un mezzo flop.

(30′ st Guidone) sv

Bonazzoli 6: Trasforma il rigore e fa vedere a tratti cose buone. Il Padova continua ad affidarsi alla sua “luce”, ancora troppo fioca.

(41′ st Minesso) sv

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy