L’a.d. Bonetto: “Girone impegnativo, si è alzato il livello. In lotta per le posizioni di vertice ci siamo anche noi”

L’a.d. Bonetto: “Girone impegnativo, si è alzato il livello. In lotta per le posizioni di vertice ci siamo anche noi”

«Ci aspetta un girone molto impegnativo, ma il Padova è tra le squadre che giocheranno per una posizione di vertice». Anche se si trova dall’altra parte del mondo, spostandosi sull’asse Giacarta-Bali tra impegni di lavoro e un po’ di vacanza, l’amministratore delegato Roberto Bonetto segue quotidianamente le vicende biancoscudate in attesa di fare ritorno a Padova il 19 agosto. «Abbiamo lavorato bene in questo periodo e Zamuner ha fatto una buona campagna acquisti. Si tratta di sistemare l’attacco dato che purtroppo abbiamo avuto un paio di infortuni che non ci volevano e la pista Tavano ci ha fatto perdere una decina di giorni, ma stiamo seguendo altre strade e in settimana il reparto sarà sistemato».
Alfageme il prescelto? «È uno di quei giocatori, oltre a Tavano e ad altri due elementi, che sono nella lista del direttore. Tavano l’ha tirata per le lunghe, e noi vogliamo giocatori motivati perché, al di là delle qualità tecniche, sono gli stimoli a fare la differenza». Giovedì sarà svelato il calendario del campionato. «Il livello della categoria si è alzato, sarà un campionato bello da vedere anche per i tifosi. Ci sono squadre con organici importanti, e noi siamo una di queste. Attaccamento alla maglia e voglia di vincere sono caratteristiche che Brevi deve trasmettere a tutti i giocatori, e sono convinto che non mancheranno. Le favorite? Se la giocheranno Venezia, Parma, Padova, Reggiana, Bassano e Feralpi, poi ci può essere sempre la sorpresa».
L’inattesa uscita di scena nel primo turno della Tim Cup non ha scalfito le certezze biancoscudate. «C’è stato un pizzico di amarezza per l’eliminazione, però come ha dichiarato anche il nostro allenatore è stato svolto un certo tipo di lavoro e abbiamo patito un pò la fase d’attacco alla luce delle assenze. Adesso l’importante è che Altinier si rimetta al più presto, e lo stesso vale anche per Neto Pereira e Germinale. Di sicuro saremo pronti per la prima partita di campionato», che scatterà tra venti giorni. E anche i tifosi hanno risposto alla grande nella prima settimana della campagna abbonamenti sottoscrivendo 867 tessere, vale a dire duecento in più rispetto a un anno fa.
«Li ringrazio pubblicamente. È una media superiore a quella dell’anno scorso e ne siamo felici. A volte magari i nostri tifosi sono un pò brontoloni, ma sanno riconoscere chi lavora in buona fede e per il bene del Padova. Sono convinto che sottoscriveranno abbonamenti anche nelle prossime settimane e avremo un bel pubblico all’Euganeo».
Venerdì invece sono stati risolti consensualmente i rapporti di collaborazione con Fabrizio De Poli e Carmine Parlato (avevano un altro anno di contratto), trovando una via d’uscita che ha soddisfatto entrambe le parti. «Abbiamo raggiunto un accordo. Li ringrazio per quello che hanno fatto per i biancoscudati e auguro a loro un futuro proficuo». (da Il Gazzettino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy