Sala stampa Padova-Cittadella, Zamuner: “La risposta di oggi è stata positiva. Abbiamo lavorato sulla testa dei ragazzi”

Sala stampa Padova-Cittadella, Zamuner: “La risposta di oggi è stata positiva. Abbiamo lavorato sulla testa dei ragazzi”

di Tommaso Rocca

Tra poco in diretta dalla sala stampa dello stadio Euganeo le dichiarazioni dei protagonisti al termine di Padova-Cittadella

Zamuner: “Il nostro non è un silenzio stampa. Vista la tensione degli ultimi giorni abbiamo deciso che continuo a parlare io ed il Presidente, in settimana credo possa tornare a parlare anche la squadra. La situazione ora non è certamente quella che ci aspettavamo, c’è stato un confronto tecnico che è servito e che oggi in campo ha visto delle risposte buone. Credo che potevamoanche vincerla alla fine, in settimana abbiamo lavorato sulla testa dei ragazzi, è da lì che dobbiamo ripartire. La prestazione di oggi ci fa ben sperare, vedere la squadra che lotta credo sia un ottimo segnale, con un po’ di fortuna e abilità credo potevamo portare a casa i tre punti. Sono convinto che se la risposta dei ragazzi è stata questa vuol dire che abbiamo i mezzi per tirarci fuori da questa situazione, se giocheremo così credo faremo più punti di quanti ne abbiamo fatti fin qui. Arriviamo fino a dicembre, poi tiriamo le somme e vedremo se e come intervenire sul mercato, se giochiamo come oggi non credo servano grandi rivoluzioni. Il cambio in porta? Decisione del mister che si è confrontato con il preparatore, abbiamo sempre avuto fiducia in entrambi i portieri. Se la squadra è con il mister? Credo che la risposta di oggi dimostri che buona parte della squadra è con lui”.

Venturato: “La direzione di gara? Durante la partita sono stati commessi degli errori da parte della terna arbitrale, ma non ne voglio tornare a parlare. Guardando alla partita il campo era pesante, entrambe le squadre erano stanche, nel finale abbiamo rischiato, credo avrebbero potuto vincere entrambe le squadre con un episodio. Non era una gara uguale alle altre, nel primo tempo eravamo contratti e non siamo riusciti a incanalare correttamente le energie nervose. Nervosismo? Non credo, forse un po’ di confusione specie all’inizio, nella ripresa meglio ma non siamo riusciti a tenere palla negli ultimi 30 metri loro per metterli veramente in difficoltà. Vincere sarebbe stato chiaramente meglio ma anche portare a casa un risultato positivo come il pareggio in una gara così sentita non è poi male. Il Padova? Squadra con grande temperamento, credo risalirà in classifica”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy