Sala stampa Padova-Triestina. Bisoli: “Vittoria importante. Volevamo onorare Rocco e credo ci siamo riusciti”

Sala stampa Padova-Triestina. Bisoli: “Vittoria importante. Volevamo onorare Rocco e credo ci siamo riusciti”

di Tommaso Rocca

A breve in diretta dalla sala stampa dello stadio Euganeo le dichiarazioni dei protagonisti al termine di Padova-Triestina

Bisoli: “Gara molto maschia. Abbiamo sofferto il primo tempo la loro aggressività, erano pronti e il fatto di non aver giocato domenica li aiutati a venir qui così grintosi. Ci abbiamo messo un po’ a prendere le misure poi ci siamo svegliati e abbiamo portato a casa i tre punti. Siamo camaleontici, abbiamo capito cosa fare e nella ripresa abbiamo giocato in maniera diversa e con un azione fatta da due ragazzi giovani abbiamo vinto la gara. Volevamo onorare Rocco e credo che per quello che abbiamo messo in campo stasera lo abbiamo fatto, sarebbe stato felice di vedere un Padova così. Tabanelli? Lo avevo visto carico, sapevo non aveva 90 minuti ma mi bastavano due tre sue giocate e in una ha fatto pure gol. Ravanelli e non Russo? Credo che il ragazzo giocando a quattro ha più fisicità ed è più adatto, ha fatto una gran partita di personalità. Gli infortunati? Madonna ha sentito girarsi il ginocchio, speriamo non sia niente di grave. Marcandella è tornato a sentire dolore dove gli faceva male, lo valuteremo ma deve curarsi meglio. Trevor sarà squalificato ma gli serviva, ha un tendine che lo fa dannare e che gli fa stringere i denti da un po’. Abbiamo messo un bel distacco tra noi e la terza, vedremo cosa farà il Renate intanto noi guardiamo a noi e cerchiamodi continuare su questa strada”.

Sannino: “Conta il risultato, il Padova ha vinto anche se stasera se qualcuno doveva vincere credo fosse la Triestina. Il nostro obiettivo è quello di arrivare tra i primi dieci, poi il Padova è primo in classifica e un motivo ci sarà. Il primo tempo siamo stati puniti sull’unica occasione che il Padova ha avuto, noi abbiamo creato molto, avuto un sacco di calci d’angolo. Prendiamo e portiamo a casa, torniamo martedì qui per la Coppa Italia e sarà un’altra gara. Il nostro obiettivo? Arrivare tra i primi dieci, riportare il calcio che conta a Trieste, credo che continuando così siamo sulla buona strada”.

Edoardo Bonetto: Abbiamo giocato bene a tratti stasera, ma quel contava era la vittoria. Possiamo davvero fare sognare. Sappiamo soffrire e sappiamo giocare bene, sono segnali importanti.

Le altre interviste nella nostra rubrica Sala Stampa TV, a cura di Enea Paglia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy