Sala stampa Padova-Venezia. Brevi: “Qualificazione ancora aperta”. Inzaghi: “Buon pari contro una squadra forte”

Sala stampa Padova-Venezia. Brevi: “Qualificazione ancora aperta”. Inzaghi: “Buon pari contro una squadra forte”

Commenta per primo!

In diretta dalla sala stampa dell’Euganeo le dichiarazioni dei protagonisti nel post partita di Padova-Venezia.

Brevi: “Un pari che lascia aperte tutte le soluzioni per il passaggio del turno, peccato per il gol subito perché questo darà un vantaggio a loro in vista del ritorno. Sono contento della prestazione dei ragazi, io ho fiducia in loro e in tutta la rosa, non ho voluto rischiare alcuni giocatori che hanno giocato molto visti anche gli ultimi infortuni. Loro hanno più alternative in diversi ruoli, noi abbiamo comunque fatto la nostra bella figura anche con i ragazzi che magari hanno avuto meno spazio fin qui. Meglio il primo tempo nostro, poi nella ripresa vista anche la condizione di alcuni ragazzi che era da tanto che non giocavano 90 minuti, siamo comunque stati bravi a non concedere quasi nulla al Venezia che non scordiamoci è la capolista. Abbiamo tenuto vive le speranze di qualificazione e questo è già positivo, tanti ragazzi hanno giocato non proprio nel loro ruolo congeniale ma sono soddisfatto di tutti quelli scesi in campo. Il cambio di De Cenco? È l’unico attaccante che ci è rimasto, volevo preservarlo per domenica, avrei fatto il cambio anche prima ma io, come il pubblico avrei anche voluto vincerla. Ora pensiamo al Teramo e al campionato, quando sarà ora penseremo al ritorno”.

Inzaghi: “Primo round andato. E’ un buon pareggio, ma probabilmente avremmo anche meritato di vincere. Il risultato in vista del ritorno è confortante, ma noi abbiamo intenzione di fare la nostra partita anche in casa nostra. La squadra mi è piaciuta e negli ultimi minuti ha cercato di vincere fino alla fine. Questa mentalità mi piace. Buona prova, quindi, con l’unico neo del gol subìto. Comunque, complimenti ai miei ragazzi in campo questa sera, che erano quelli che hanno fin qui giocato di meno. Ho ricevuto ottime risposte. Testa ora a domenica, perché abbiamo di fronte una gara fondamentale per il nostro campionato. Per arrivare al primo posto sappiamo che dovremo vincerle più o meno tutte, vista la forza del Parma. Noi comunque siamo in testa da tre mesi. Dipende tutto da noi. Il Padova? E’ una grandissima squadra, molto forte. Ma il Parma è fuori concorso: è una squadra che lotterebbe per la Serie A se fosse in B. Un bisticcio con Brevi? Caso già chiuso e risolto, figlio della concitazione del momento”.

Mazzocco: “Siamo partiti bene nel primo tempo, poi nella ripresa siamo un po’ calati ma siamo stati bravi a non concedere molto. Aver trovato il gol del pari subito è stato importante, ce la siamo giocati alla pari con una grande squadra e ora al ritorno ci giocheremo le nostre carte per conquistare la finale. Sono molto contento per aver segnato, tra l’altro è il mio primo gol all’Euganeo dato che ho segnato solo fuori casa fin qui, è stato bravo Caio a trovare il passaggio giusto, poi davanti al portiere ho mantenuto la calma e ho trovato l’angolo giusto”.

Caccavallo: “Ottimo pareggio. Abbiamo giocato il nostro calcio e siamo andati in vantaggio fuori casa. Non è cosa da poco. Il Padova si chiudeva bene, sapevamo che aumentando un po’ i ritmi avremmo potuto metterlo in difficoltà, come in occasione del gol di Ferrari. Siamo una bella squadra, oltre che un gruppo unito. Personalmente, il mio inserimento ora procede meglio, dato che quando ero arrivato non ero al meglio della condizione. Ora pensiamo al rush finale: vogliamo fare il massimo”.

Ferrari: “Siamo contenti di questo pareggio su un campo difficile, ottenuto contro una buona squadra. Oggi la partita l’abbiamo fatta noi, e credo che anche in casa sarà così. Il presunto rigore? Su di me ce n’era uno nettissimo. L’arbitro ha fischiato però un altro fallo, non ho capito di chi. Il gol? Per un attaccante segnare è sempre importante. Sto sfruttando le occasioni che mi vengono date. Il mister sa che non vedo l’ora di giocare. Ora vogliamo passare il turno. L’obiettivo è quello di andare in fondo sia in campionato che in Coppa Italia”.

Fabiano: “Peccato non aver vinto la partita. Sembrava che la vittoria fosse davvero alla nostra portata. Il Padova però si è difeso bene nella ripresa e l’episodio giusto non è arrivato. Il gol in trasferta comunque lo abbiamo segnato, quindi quello che abbiamo ottenuto è un risultato positivo, così come la prestazione. I tifosi? Ci sono sempre vicini e ci fa piacere che ci seguano sempre così numerosi. Per ottenere i risultati che vogliamo serve il contributo di tutti, noi il nostro lo stiamo facendo”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy