Vigilia Modena-Padova, Brevi: “Vogliamo fare la partita. Tutti disponibili, Mazzocco convocabile”

Vigilia Modena-Padova, Brevi: “Vogliamo fare la partita. Tutti disponibili, Mazzocco convocabile”

Modena-Padova, la vigilia. Prevista per le ore 12.30 la conferenza stampa di mister Oscar Brevi, che presenterà i temi della gara ai campi della Guizza.

Queste le sue dichiarazioni: “A Venezia il Modena si è difeso bene e con ordine, lasciando pochi spazi e rischiando anche di passare in vantaggio. Non so se anche tra le mura amiche avranno questo atteggiamento, ma bisognerà in ogni caso fare attenzione ai loro giocatori abili nelle ripartenze, Diop in primis. Al di là di questo, entrambe le squadre stanno inseguendo i rispettivi obiettivi, quindi effettivamente il pareggio servirebbe a poco. Però anche prima di Reggio Emilia si diceva che un punto non sarebbe servito a nessuno, e alla fine l’esito è stato proprio quello. Quindi vedremo come evolverà la gara. L’importante sarà l’atteggiamento: vogliamo fare la nostra partita al massimo delle nostre potenzialità. La formazione? La squadra sta bene, ad eccezione di Mazzocco che ha una botta alla caviglia ma è ugualmente convocabile. In definitiva, non credo che l’undici titolare si discosterà troppo da quello visto col Santarcangelo. In passato siamo stati spesso costretti dalle circostanze a cambiare la formazione, ma anche grazie a questo abbiamo ricevuto ottime risposte da chi inizialmente partiva un po’ indietro nelle gerarchie, come Mazzocco. Le diffide da controllare? È complicato gestirle, perché è un momento delicato del campionato. È però impensabile pensare di non impiegare sei o sette giocatori, perché siamo giunti a un momento troppo importante della stagione. Come sempre alla squadra chiederò di fare la partita, cercando di creare difficoltà all’avversario. Ma in una partita ci sono due fasi, quindi sarà importante anche capire i momenti in cui temporeggiare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy