Padova-Venezia, la formazione: scelte forzate in attacco, ballottaggio De Risio-Mazzocco

Padova-Venezia, la formazione: scelte forzate in attacco, ballottaggio De Risio-Mazzocco

Oggi pomeriggio, come detto, proprio la tifoseria farà sentire tutto il suo calore alla squadra, durante l’ultima rifinitura. Ieri, nel corso dell’allenamento pomeridiano, la società ha voluto far sentire al gruppo la sua vicinanza: è stato l’amministratore delegato, Roberto Bonetto, a tenere un piccolo discorso di incoraggiamento prima della seduta alla Guizza. E la speranza è che la carica emotiva che questa gara può dare al gruppo sia la stessa che, lo scorso novembre, permise a Dettori e compagni di scrivere l’impresa di Sant’Elena, e quel 3-1 che, comunque vada a finire il campionato, rimarrà uno dei momenti più emozionanti della stagione.
La squadra. Oscar Brevi è senza due attaccanti su quattro: out Neto Pereira per infortunio, e pure Luis Alfageme per squalifica. Scontato, a questo punto, il tandem Altinier-De Cenco in avanti, in un 3-5-2 che non dovrebbe scostarsi di molto da quello di mercoledì scorso col Parma. In difesa ballottaggio aperto tra Cappelletti, Russo e Sbraga, che si giocano i due posti ai lati di Emerson: Brevi ieri ha lasciato il primo fuori dai possibili titolari, ma non è detto che non ci ripensi. A centrocampo rientra Berardocco dalla squalifica, ma è probabile che parta nuovamente dalla panchina: certi del posto Madonna e Favalli sulle corsie esterne, così come pure Dettori e Mandorlini, l’unica staffetta potrebbe essere tra De Risio e Mazzocco. (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy