Padova-Santarcangelo, le pagelle: tutti promossi, nessuna nota negativa

Padova-Santarcangelo, le pagelle: tutti promossi, nessuna nota negativa

Commenta per primo!

Bindi 6,5: Non effettua interventi strappa applausi, risultando però sempre “sul pezzo” in fase di uscita.

Cappelletti 6,5: Un muro. Nel vero senso della parola. Perché è lui nel corso della prima frazione a respingere due conclusioni romagnole verso i pali di Bindi. Mai in affanno.

Emerson 7: Oltre a non concedere nulla dietro, offre il suo solito contributo nella costruzione della manovra offensiva. In più, sfiora per due volte il gol nella ripresa. Che partita!

Russo 6,5: Ordinaria amministrazione, seppur con un paio di leggere sbavature poi immediatamente “rattoppate”. Per poco non trova l’assist per Neto Pereira quando ancora il punteggio era sullo 0-0…

Madonna 6,5: E’ chiamato ad affrontare la terza partita in sette giorni, ma gioca come se fosse nel pieno della condizione. Incredibile come ogni sua galoppata offensiva termini puntualmente con un velenoso cross in mezzo. Duracell.

De Risio 6,5: Non c’è pallone su cui non lotti, non c’è contropiede che non supporti con le sue larghe falcate. Meritati gli applausi del pubblico al momento della sua uscita dal terreno di gioco.

(dal 75’ Mazzocco 6,5): Entra con personalità, imbastendo alla grandissima il contropiede del 2-0.

Mandorlini 6,5: Svolge con successo entrambe le fasi: preciso nell’impostazione, arcigno nell’interdizione. Si fa però vedere poco dalle parti dell’area avversaria.

Dettori 7: La solita trottola instancabile (e immarcabile) tra le linee, sempre alla ricerca del tocco risolutore. Prova a trafiggere Nardi alla mezz’ora e mette lo zampino nell’azione del gol di Altinier.

Favalli 7: Inizialmente fatica a trovare spazi, ma al 43’ ecco il guizzo vincente: palla rubata in zona offensiva e chirurgico servizio per il gol di Altinier. Infine, dopo un secondo tempo di buon contenimento arretrato, a impreziosire la sua prestazione ci pensa il secondo assist di giornata.

Altinier 7: Ci mette tanta buona volontà sin dalle prime battute, tentando di avventarsi su ogni traversone utile. Trova poi il fondamentale punto dell’1-0 agli sgoccioli della ripresa, nonostante la rocciosa marcatura oggi riservatagli dai difensori romagnoli.

(dal 66’ De Cenco 6,5): Tocca essenzialmente tre palloni: il primo lo perde a centrocampo, il secondo lo calcia sugli stinchi del diretto marcatore, il terzo lo insacca con freddezza alle spalle di Nardi.

Neto Pereira 6: Visibilmente non al cento per cento, appare a tratti un po’ sottotono, non arrivando mai alla conclusione. Un paio di estemporanee serpentine tra le maglie della difesa avversaria lasciano comunque intravedere le sue comprovate qualità tecniche.

(dall’88’ Alfageme s.v.)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy