Pordenone-Padova, anche De Cenco elogia Tedino: “Il suo gioco fa bene agli attaccanti”

Pordenone-Padova, anche De Cenco elogia Tedino: “Il suo gioco fa bene agli attaccanti”

Caio De Cenco (foto Menapace)

Tra gli ex del match di domani tra Pordenone e Padova c’è anche Caio De Cenco, che per la
prima volta torna al “Bottecchia”da avversario dopo quei primi sei mesi della passata stagione che, con 8 gol in 14 presenze, gli erano valsi la chiamata del Trapani, in Serie B. “Sono andato via poco più di un anno fa – ha detto l’attaccante brasiliano, intervistato da Il Mattino –  e sicuramente sarà per me una partita particolare. Tengo molto a questo appuntamento, con quella maglia ho giocato per sei mesi, davvero molto belli. Al Pordenone devo tanto, in sei mesi ho fatto molto bene e ho guadagnato la B. Tedino? Lo ringrazierò sempre: con lui ogni attaccante si trova bene, applica un calcio offensivo che dà possibilità alle punte di segnare molto, come quest’anno sta avvenendo per Arma, ma che si può attaccare perché qualche spazio lo concede. In ogni caso è stato un tecnico importante per la mia crescita”. A Padova manca ancora quella continuità di rendimento vista a Pordenone, De Cenco intepreta così: “Sto lavorando duramente per riuscire a migliorare il mio score. Devo ancora impegnarmi tanto e spero che tra questo finale di campionato e i playoff i miei gol arrivino e possano dare una mano alla squadra». Sulle tre sconfitte di seguito: “Siamo tranquilli, ma consapevoli che venendo da tre sconfitte di fila dobbiamo rimanere concentrati al massimo. Abbiamo analizzato le ultime gare, e sappiamo di dover alzare l’attenzione per poter provare a mettere in difficoltà i neroverdi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy