Post derby infuocato, il Venezia in coro: “Arbitro inadeguato”

Post derby infuocato, il Venezia in coro: “Arbitro inadeguato”

Commenta per primo!

Dalla sala stampa del “Penzo” nel post derby emergono voci di gioia e delusione. I biancoscudati sono euforici e i sorrisi di Dettori e Neto Pereira testimoniano le sensazioni dello spogliatoio dopo una serata perfetta.

Non altrettanto si può dire per i padroni di casa, sconfitti per la prima voltain stagione tra le mura amiche e visibilmente contrariati per la gestione arbitrale della gara.

Il primo ad arrivare in sala stampa è il direttore dei lagunari Giorgio Perinetti che si lascia scappare dichiarazioni nemmeno troppo velate nei confronti della direzione di gara: “Non ci va giù che gli arbitri per dimostrare personalità vengano qui ad arbitrare contro di noi solo perché tutti continuano a dire che abbiamo speso più di tutti e perché siamo la squadra di Inzaghi e Tacopina”.

Poi è il presidente venuto dagli States che in inglese esprime le sue considerazioni post-derby: “Faccio i complimenti al Padova, come società e come squadra ma questa sera si è capito subito come sarebbe andata a finire – ha esordito Tacopina – Credo l’arbitro non abbia diretto la gara con serenità e di questo siamo dispiaciuti, anche per i 3 cartellini rossi che ci penalizzano guardando al futuro. Poco male, oggi ho capito che vinceremo il campionato e riporteremo il Venezia in serie B già dalla prossima stagione”.

Parole pericolose visti anche i precedenti arrivati in ben altri palcoscenici. A chiudere il cerchio mister Pippo Inzaghi che rincara la dose: “Il Padova ha fatto la sua partita ma credo che la gara sia stata condizionata dal direttore di gara. Mi dispiace per i nostri tifosi ai quali volevamo regalare una gioia stasera ma non devono temere, quello di stasera è stato un incidente arrivato per fattori che non sono dipesi da noi, lottereno fino alla gi e per vincere il campionato e se giochiamo così sono certo che ce la faremo”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy