Super tifosi: l’ultras biancoscudato e quel tatuaggio con le cupole del Santo

Super tifosi: l’ultras biancoscudato e quel tatuaggio con le cupole del Santo

Commenta per primo!

Tifare è per tanti, farlo in modo viscerale per pochi. Quando la passione ti segna in modo profondo, c’è spesso il bisogno di un’azione che lo renda manifesto. Per il Padova c’è chi ha firmato un contratto pre-matrimoniale (ne abbiamo già parlato diffusamente un paio d’anni fa), ma anche chi ha voluto tatuarsi in bella evidenza sulla gamba uno dei simboli della città, le cupole del Santo menzionate anche nell’inno che accompagna l’entrata in campo dei biancoscudati. E’ il caso di Federico, ultras della Tribuna Fattori, che porterà con sè, probabilmente finchè campa, quest’immagine potente, originariamente una foto scattata dal fotografo Giacomo Stecca. A corredo una scritta in latino: deligere oportet quem velis diligere, citazione di Cicerone che si può tradurre in “Bisogna scegliere chi si vuole amare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy