Verona-Padova, le pagelle. Esordio in serie B da sogno per Ravanelli, bene Clemenza e Bonazzoli

Verona-Padova, le pagelle. Esordio in serie B da sogno per Ravanelli, bene Clemenza e Bonazzoli

di Tommaso Rocca

Le pagelle di Verona-Padova, prima giornata del campionato di Serie B 2018/19

Merelli 7 Almici lo “buca” con un punizione potente che si infila dopo aver battuto sulla traversa. Nel finale è quasi miracoloso su Laribi prima e Pazzini poi.

Ravanelli 7,5 Esordio da incorniciare. Gara attenta in contenimento su un tridente tutt’altro che semplice da affrontare. Il gol in una delle sue sortite in avanti è la ciliegina sulla torta.

Capelli 6,5 Anche per lui indicazioni positive contro un reparto offensivo sulla carta molto pericoloso. Peccato per la punizione che l’arbitro gli fischia contro che regalerà il vantaggio al Verona. Vicino al gol con una girata da attaccante consumato.

Trevisan 6,5  Partita positiva, soffre poco o nulla e si fa notare per un paio di anticipi da applausi.

Zambataro 6 Inizia un pò guardingo, poi con l’avanzamento del baricentro della squadra prende più l’iniziativa. Crea con un assist per Contessa la prima palla gol del match. Qualche imprecisione su alcune avanzate non ne rovinano la complessiva prestazione.

Cappelletti 6,5 Schierato a sorpresa in mezzo al campo con il compito di rincorrere tutto e tutti coloro che passano dalle sue parti. Non contento va a prendere avversari anche nelle altre zone del campo. L’ammonizione del primo tempo non ne condiziona più di tanto la gara.

Pulzetti 6,5 Il solito capitano cuor di leone. Meno dirompente che in altre giornate ma pur sempre capace di trascinare i compagni.

Contessa 7 Rischia di segnare il primo gol del Padova in campionato, ma il suo esterno sinistro finisce fuori di poco. Giocatore vero, “ara” la fascia sinistra con una continuità spaventosa.

Clemenza 7 Il suo sinistro è roba da stropicciarsi gli occhi. Imbecca Ravanelli per il gol del pari e ad ogni calcio piazzato provoca ansia nei difensori veronesi.

Capello 6 Cerca più volte il guizzo giusto senza troppa fortuna. Impegno e voglia non mancano ma non riesce ad incidere come ci ha abituato.

Bonazzoli 7 Gara da attaccante vero, non solo per la sua pericolosità sottoporta ma anche per il lavoro che fa per la squadra. Segna ma ingiustamente gli annullano un gol che lo avrebbe catapultato a eroe di giornata.

Belingheri 6 Venti minuti finali al posto di Capello. Non corre rischi e fa quello che gli chiede mister Bisoli.

Guidone e Broh s.v. Pochi minuti per essere giudicati.

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy