Verso i play-off, ripasso del regolamento e accoppiamenti. Sulla strada del Padova anche il Livorno di Foscarini

Verso i play-off, ripasso del regolamento e accoppiamenti. Sulla strada del Padova anche il Livorno di Foscarini

Foto Menapace

Sono 17 le squadre sicure dei playoff, oltre a una tra Alessandria e Cremonese. Nel girone A le altre sono nell’ordine Arezzo, Livorno, Giana, Piacenza e Como; nel B sono Parma, Pordenone, Padova, Reggiana e Gubbio; nel C sono Lecce, Matera, Juve Stabia, Siracusa, Cosenza, Francavilla e Paganese. Si qualificano 9 squadre nei gironi A e B (dal secondo al decimo posto) e 10 nel C (dal secondo all’undicesimo) perché qui c’è il Matera (ora terzo), ammesso di diritto al secondo turno in quanto finalista di Coppa Italia. Ne mancano 10 e, a due giornate dalla fine, i posti sono di Viterbese, Renate e Lucchese (A); Samb, Feralpi Salò, AlbinoLeffe e Bassano (B); Casertana, Fondi e Fidelis Andria (C). Ok, ma poi?
LO SVOLGIMENTO. La nuova formula è abbastanza complessa. Le seconde (unica certa al momento è il Lecce) vanno direttamente agli ottavi con il Matera, mentre nel primo turno domenica 14 maggio si affrontano in una gara unica le squadre dello stesso girone, con le quattro migliori classificate che ricevono le quattro peggiori (in caso di parità passa la squadra che gioca in casa, senza supplementari). A oggi le sfide sarebbero: Arezzo-Lucchese (1), Livorno-Renate (2), Giana-Viterbese (3) e Piacenza-Como (4) nel girone A; Pordenone-Bassano (5), Padova-AlbinoLeffe (6), Reggiana-Feralpi Salò (7) e Gubbio-Samb (8) nel B; Juve Stabia-Fidelis Andria (9), Siracusa-Fondi (10), Cosenza-Casertana (11) e Francavilla-Paganese (12) nel C. I numeri tra parentesi sono relativi alle sfide della fase finale.
FASE FINALE. Gli ottavi sono con andata (domenica 21) e ritorno (mercoledì 24) e in caso di parità passa la miglior classificata, ossia la squadra che gioca il ritorno in casa (niente supplementari). Oggi le sfide sarebbero: Alessandria – (12), Parma -(4), Lecce (8), Matera -(11), (1)-(10), (5)-(3), (9)-(7) e (2)-(6). Quest’ultimo riguarda il Padova, finisse oggi i biancoscudati (nel caso riuscissero a passare il primo turno secco) potrebbero ritrovarsi di fronte il Livorno di Foscarini (che oggi al primo turno sfiderebbe il Renate in gara secca). Un sorteggio determina poi gli accoppiamenti dei quarti: partite di andata (domenica 28) e ritorno (domenica 4 giugno) con andata sul campo della peggio classificata (in caso di parità, supplementari e rigori). Quindi si andrà a Firenze, dove allo stadio Franchi si giocheranno le semifinali (martedì 13 e mercoledì 14) e poi, sabato 17, ci sarà la finale (tutte gare con supplementari e rigori). Il film è questo: ruoli e attori precisi saranno scritti negli ultimi 180’. Sarà un thriller… (Da La Gazzetta dello Sport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy