Padova, serve maggior pragmatismo

Padova, serve maggior pragmatismo

Commenta per primo!

Dal Gazzettino di oggi:

Un breve riassunto delle ultime caotiche vicende biancoscudate. Farias vuole andare subito al Chievo, ma il presidente Cestaro pretende il rispetto del contratto e intende trattenerlo a ogni costo. Anania potrebbe fare le valigie, subendo così la stessa sorte di Pelizzoli in una allucinante girandola di portieri. Come se non bastasse, a trarne vantaggio potrebbe essere il giovane Silvestri, di proprietà del Chievo, proprio la società che sta soffiando sul collo di Farias. Piccioni, fedelissimo di Pea e fino al momento dell’infortunio sempre tra i migliori della difesa, non è sicurissimo di restare, anche se lui lo vorrebbe. Renzetti potrebbe finire fuori squadra se non rinnova il contratto in tempi brevi: un ultimatum decisamente non gradito dal suo procuratore che ha ritenuto l’offerta inadeguata e il comportamento del Padova non rispettoso dell’attaccamento alla maglia dimostrato in questi anni dal suo assistito. Vantaggiato è osteggiato da una parte dei tifosi (lo striscione di ieri a Bresseo ne è una prova), ma la sua intenzione è quella di rilanciarsi a tutti i costi con il club biancoscudato, forte di un ingaggio che nessun’altra società di serie B è in grado di sborsare. In uno scenario del genere si fa davvero molta fatica a individuare strategie e progetti condivisi. Prima perciò di essere travolta da un’ansia senza direzione, la dirigenza del Padova farebbe bene a ritrovare in fretta il terreno del pragmatismo e ad agire anche con scelte nette, da coniugare sempre con le esigenze tecniche e di bilancio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy