PADOVA-TRIESTINA 0-0, LE PAGELLE

PADOVA-TRIESTINA 0-0, LE PAGELLE

Agliardi 6: Tra i meno impegnati della serata. La Triestina ci prova, specie con Godeas, ma è spesso imprecisa. Si conta una sola parata degna di nota.

Darmian 6: Spinge quando può, ma soffre la velocità e la tecnica di Testini, sempre molto cercato dai compagni di squadra. Dalla sua parte il Padova spesso traballa.

Cesar 6,5: Preciso negli anticipi, anche se l’unica punta Godeas non gli rende certo la serata difficile.

Faisca 6: Mezzo voto in meno del compagno Cesar perchè si fa trovare fuori posizione sul tap-in di Godeas (dopo conclusione di Testini). Comunque sufficiente.

Trevisan 5: Male, come spesso gli capita di giocare in questa posizione che lo snatura un po’. Leggermente svagato, dalla sua parte Colombo e Tabbiani trovano spazi senza dover sgomitare.

Bovo 6: Se la cava, senza infamia nè lode. Nessun errore da matita rossa, ma è spesso impreciso nei passaggi.

Italiano 5,5: Gli avversari lo conoscono e lo temono, spesso quest’anno abbiamo visto su di lui le marcature a uomo. Questa sera ci ha pensato Pani a tenerlo a bada e, alla fine, il duello è tutto di marca triestina. Pochi lanci dei suoi, ma è anche vero che sfiora il gol nel primo tempo con una cannonata.

Cuffa 6: Lascia il posto a Jidayi dopo aver giocato un buon primo tempo. L’argentino però non tiene il ritmo e chiede di uscire

Rabito 5: Qualche guizzo, ma alla fine risulta evanescente. Se ne accorge pure Sabatini, che sembra un po’ troppo innamorato del vicentino (continuandolo a preferire a Bonaventura).

Bonaventura 7: Migliore in campo in assoluto, con lui in campo il Padova è un’altra cosa rispetto al primo tempo. Sfrutta sempre al massimo i pochi minuti che Sabatini gli concede.

Soncin 5,5: Un paio di spunti, decentrato a destra, nel primo tempo. Ma troppo poco: il cobra ha perso il veleno (ma da un bel po’…)

Vantaggiato 5: Si procura una punizione appena entrato. Poi la sbaglia e gioca da Vantaggiato. Si dà molto più da fare il suo procuratore fuori dal campo a spargere notizie ridicole su improbabili interessamenti da parte di squadre di serie A.

Di Nardo 5,5: L’erroraccio finale (scivolone al momento del tiro) su invito di Italiano gli costa la sufficienza. Ha la possibilità di scrollarsi di dosso l’etichetta di eroe di Busto diventando l’eroe di Trieste. Forza Totò.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy