Ripresa con molte defezioni, lieve stiramento per Neto. Fermo ancora Petkovic

Ripresa con molte defezioni, lieve stiramento per Neto. Fermo ancora Petkovic

Commenta per primo!

La settimana di Padova-Sudtirol (arbitro Paolini di Ascoli Piceno) si apre nel segno delle defezioni. Non bastassero gli acciacchi di Neto Pereira e Lazar Petkovic, costretti al forfait domenica scorsa a Salò e a fortissimo rischio anche per la sfida dell’Euganeo di sabato prossimo, alla ripresa degli allenamenti ieri mattina in diversi sono rimasti ai box. Tutti per acciacchi di poco conto, ma comunque da monitorare in questa settimana, accorciata dall’impegno di campionato prefestivo. Neto out. I due giocatori maggiormente sotto osservazione erano, e rimangono ancora, Neto e Petkovic. L’attaccante brasiliano, sabato scorso nel corso della rifinitura si è procurato un’elongazione all’adduttore lungo della gamba destra, di fatto un piccolo stiramento: la risonanza effettuata nel week end ha indotto i medici biancoscudati ad imporgli qualche giorno di assoluto riposo e terapie, e bisognerà vedere tra giovedì e venerdì come risponderà il fisico del brasiliano, che dovrebbe saltare anche la sfida contro la squadra di Giovanni Stroppa. Petkovic, invece, ieri non si è allenato per i postumi di una contrattura al retto femorale accusata giovedì: potrebbe recuperare in extremis per il Sudtirol, ma nella peggiore delle ipotesi sicuramente sarà disponibile per il derby della prossima settimana con il Cittadella. Nuove noie. Dopo il giorno di riposo concesso lunedì, ieri la squadra ha sostenuto una doppia seduta di allenamento alla quale non hanno preso parte diversi elementi a causa di acciacchi di poco conto, affiorati nelle ultime ore. È il caso di Matteo Dionisi, per esempio, con una caviglia gonfia a seguito del match contro la Feralpi Salò, mentre l’altro terzino titolare, Alessandro Favalli, sostituito nel finale di gara proprio a seguito di uno scontro di gioco, ha rimediato solo una forte contusione alla coscia. Entrambi non dovrebbero essere a rischio per il match con l’Alto Adige. Non si è visto nemmeno Cristian Altinier, sofferente per un dolore alla spalla, mentre Daniel Niccolini è rimasto fermo per colpa di un leggero dolore al piede. I prossimi giorni saranno decisivi per entrambi, ma in ogni caso non sembrano destare particolari preoccupazioni nè l’attaccante nè il difensore. La buona notizia. La giornata di ieri, infine, ha portato in dote anche una buona nuova: Marco Ilari, come previsto dopo gli ultimi controlli medici del fine settimana, ha ripreso ad allenarsi con i compagni dopo un mese di sosta forzata. L’attaccante romano ha svolto l’intera seduta con il gruppo, e ha dimostrato anche nella partitella finale una discreta freschezza atletica nonostante il lungo stop.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy